Mister Braglia: «Le partite sono queste, abbiamo concesso loro due occasioni grosse su cui Saracco è stato molto bravo, nel secondo tempo siamo usciti noi e sul finire abbiamo fatto ottime cose, questa gara ci servirà per capire alcune cose in vista del campionato. Non voglio soffermarmi sui singoli, se andate a vedere le ultime formazioni capirete tanto, ognuno di loro ha cercato di fare il massimo su un campo che non aiuta».

Matteo Calamai: «Siamo contenti per questo passaggio del turno, è stata una partita non semplice, anche per le fatiche di questa settimana. Ultimamente sono andato più spesso vicino al gol, prima facevo più l’incontrista e non avevo molte occasioni per inserirmi ed arrivare al tiro. Non siamo entrati in campo nel modo migliore, nel secondo tempo siamo usciti fuori ed il finale ci ha dato ragione. Ogni partita che si gioca qui è una battaglia, c’è poco spazio per i fraseggi ed ormai lo sappiamo: col Matera magari imposteremo la partita in modo differente, dovremo adeguarci ed entrare con la mentalità della guerra, poco palleggio e tanta corsa».

Umberto Saracco: «Tenevamo a questa partita per ricominciare da dove c’eravamo fermati, volevamo riprendere subito il cammino come l’avevamo interrotto. Sicuramente nel primo tempo avremmo potuto fare meglio, si sono sentiti i carichi di lavoro della settimana, nella ripresa abbiamo usato di più la testa ed abbiamo portato a casa una partita importante. Per me è importante dare il mio contributo ma non è cambiato nulla, mi alleno come facevo nelle stagioni precedenti».