Non era un’ultima spiaggia, ma certamente il match contro rappresentava un passaggio fondamentale per iniziare la svolta. Ed in questa circostanza il Cosenza non ha sbagliato, centrando in pieno la vittoria e dando uno scossone importante alla classifica.

Tre punti pesanti quelli guadagnati lontano dal Marulla che in questo momento consentono ai rossoblu di uscire dalla zona play out. Adesso l’errore da non commettere è quello di pensare che il peggio è passato e la strada verso la griglia dei play off è facilmente raggiungibile, così come successo nel recente passato.

Soddisfazione moderata ha mostrato il tecnico Braglia: «Se possiamo essere contenti di una partita è bene, ma dobbiamo migliorare ancora su tante cose: non vi dico su cosa, ma una squadra che va in vantaggio 0-2 gestisce la partita in un altro modo, mi aspettavo di più dai subentrati, non mi sono piaciuti però solo gli ultimi 15′, per il resto sono contento perché non ci siamo accontentati.

Devo capire perché negli ultimi minuti non riusciamo ad andare avanti: Caccavallo, Mungo e tutti gli altri ragazzi sono forti tecnicamente, non possiamo avere paura. Abbiamo fatto degli errori nel primo tempo, ma abbiamo cercato di chiudere la partita».