“La nomina del presidente del Catanzaro, Floriano Noto, nel direttivo della Lega Pro, rafforza l’autorevolezza del nostro calcio sullo scenario nazionale”. Lo dichiarano il presidente  del Coni Calabria Maurizio Condipodero e il delegato provinciale di Catanzaro, Giampaolo Latella.
“L’ingresso del presidente giallorosso nell’organismo di vertice della Lega – afferma Latella – premia gli ingenti sforzi, economici e organizzativi, che l’ingegner Noto sta compiendo non solo per restituire a uno dei club più prestigiosi la dimensione e il ruolo che merita nel panorama italiano, ma anche per dare forza al movimento calcistico del Mezzogiorno e per innovare un sistema che necessita di riforme in termini di efficacia, efficienza ed economicità”.
“Il calcio calabrese – spiega il presidente Condipodero – vive una fase di positiva ripartenza. Mentre restiamo con il fiato sospeso per le vicende del Crotone e gioiamo per il ritorno del Cosenza in serie B, non possiamo non sottolineare gli sforzi che Floriano Noto a Catanzaro e Mimmo Praticò a Reggio Calabria stanno compiendo per le rispettive società. Sacrifici che non nascono mai dal calcolo bensì dall’amore per i propri colori e, più in generale, da un alto senso di responsabilità nei confronti della propria comunità. E’ questa la bellezza del calcio che, soprattutto in una città come Catanzaro, si deve nutrire della capacità di innovare e guardare al futuro, come Noto sta facendo, e non già di nostalgiche iniziative che seguono solo stanchi rituali”.
“A Floriano Noto, cui il Coni regionale riconosce visione, concretezza e passione, le nostre congratulazioni e l’augurio – concludono Condipodero e Latella – di raggiungere sempre maggiori traguardi sul terreno di gioco e in campo dirigenziale”.