C’è, senza dubbio, voglia di riscatto in casa Catanzaro. Il 2017 si è chiuso con uno sciagurato derby perso con la Reggina, dove non è mancata la componente sfortuna a condizionare la sfida.
I giallorossi avrebbero probabilmente meritato il pareggio ai punti.
Ma adesso non è più il momento di piangersi addosso, ma quello di riordinare le idee per elaborare la strategia per risalire la china verso posizioni più consone al valore dell’organico.
Davide Dionigi, dopo le feroci critiche delle ultime settimane, sta elaborando una nuova strategia tattica.
Si giocherà col 3-5-2, rinvigorito dagli arrivi di Sepe e De Giorgi, esterni ideali per il modo di giocare dell’allenatore.