“Raggiungere la salvezza nel più breve tempo possibile per poi provare a fare qualcosa in più senza nessuna aspettativa particolare”. Mette le cose in chiaro Davide Dionigi dopo la battuta d’arresto di Francavilla. C’è l’amarezza per la seconda sconfitta della sua gestione, ma anche la consapevolezza da parte sua di avere una squadra combattiva, che esprime gioco e crea occasioni da gol, senza però riuscire a sfruttarle.

E così sono cinque le giornate di astinenza da vittoria per i giallorossi che, nonostante il cambio tecnico, non sono riusciti ad invertire la rotta. Insieme alla mancanza di successi una squadra che fatica a ritrovare tutti gli effettivi e questo oggi è il rammarico più grande di mister Dionigi che spera nel breve periodo di poter disporre dell’intera rosa.

Nel frattempo c’è da recuperare, invece, terreno in una classifica che oggi vede il Catanzaro in posizione centrale a tre punti dai play out ma anche a quattro dai play off. Il campionato e la vicinanza dei confronti non aiuta nel recupero delle energie e degli uomini, ma contro il Monopoli a prescindere dalle condizioni generali e dalla forza dell’avversario, non è più rimandabile l’appuntamento con i tre punti.