Continua l’astinenza in fatto di vittorie in casa Catanzaro, nonostante il cambio tecnico. Non facile l’inizio per il tecnico Dionigi che si è dovuto confrontare subito con un calendario particolarmente complicato, anche se dopo Matera e Trapani, ci si aspettava qualcosa in più in occasione del match casalingo contro il Bisceglie, pur comprendendo l’attuale momento di difficoltà dettato dalle numerose assenze. Ne parla l’esterno Manuel Nicoletti:

“Sto crescendo di condizione, da parecchio che non salto un allenamento e quindi si migliora, pur non avendo fatto la preparazione. Per quanto riguarda il primo anno da professionista si stanno incontrando le difficoltà che ci si poteva aspettare, ma sono sempre a disposizione del gruppo. Nasco come terzino sinistro, ma in un 3-4-3 divento un quarto di sinistra a centrocampo, poi durante la gara le cose variano, ma quello che conta è soprattutto la condizione migliore per poter spingere e mettere in difficoltà gli esterni avversari.

E’ cambiato il nostro atteggiamento, adesso siamo più aggressivi, corti, si subisce meno perché tutti partecipano alla fase difensiva. Le insidie per la trasferta di Francavilla ci sono. E’ necessario dare un seguito sul piano della prestazione, pur essendo in pochi per preparare al meglio questo tipo di partite, ma ci alleniamo bene e duramente per arrivare sempre pronti”.