I problemi che, nelle ultime settimane, hanno coinvolto la famiglia Cosentino porranno fine in maniera traumatica al corso dell’attuale proprietà giallorossa.
Era un destino già scritto, ma che si pensava potesse essere vissuto con maggiore tranquillità.
C’era l’intenzione di saldare gli stipendi dell’ultima parte di stagione, ma secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport i problemi di liquidità (Sequestro di quattro milioni alla famiglia) renderanno il tutto impossibile e appare difficile rispettare le scadenze.
C’è tempo fino al 26 giugno e oggi c’è il serio rischio che la storia giallorossa sia costretta a ripartire dai dilettanti