Ennesima presentazione di un tecnico a Catanzaro. Questa volta non è un volto nuovo, ma un ritorno al passato con la società che ha richiamato in panchina mister Erra. Non ha nascosto la propria emozione la vicepresidente Gessica Cosentino, la quale ha ribadito con forza la scelta e la convinzione di poter raggiungere insieme all’allenatore, alla squadra, ai tifosi, l’obiettivo della salvezza: “E’ il momento di pensare al presente e non al passato. Vogliamo evitare inutili polemiche in questo momento particolare del campionato. Mister Erra non ha bisogno di presentazioni, determinato, voglioso di riscatto, di salvare il Catanzaro, una idea di gioco chiara e non difensivista, non ci sono malumori, né mal di pancia, solo una verità, il tecnico ha voluto fortemente tornare sulla panchina del Catanzaro e il presidente lo ha riabbracciato volentieri. C’erano stati dei contatti anche in passato ed il presidente ha gradito molto questa sua volontà. Zavettieri aveva fiducia incondizionata da parte della società, ma sono stati i numeri a condannare il suo percorso era chiaro che serviva una scossa, voltare pagina, il primo pensiero è stato quindi verso mister Erra. Vi assicuro che si sta lavorando in piena armonia e sintonia, sappiamo che il compito non è semplice, il finale probabilmente sarà drammatico, ma siamo sicuri di potercela fare. I tifosi ci devono stare vicini, il tecnico e la squadra hanno bisogno di loro in questo percorso complicato, ma insieme possiamo e dobbiamo farcela”.