Troppo netto il divario col Breganze, presentatosi a Vibo Valentia voglioso di riscattarsi subito dal ko interno col Florentia.

E così nei primi 9 minuti si ammira anche una Royal alquanto concentrata ed anch’essa vogliosa di non sfigurare davanti al quotato avversario. E però la differenza di valori si nota soprattutto nella finalizzazione, con le più esperte venete che ovviamente hanno un passo superiore e soprattutto più esperienza. In casa-Royal bene soprattutto Saraniti e Di Piazza (anche un palo colpito nella ripresa), che hanno trascinato le compagne ma senza appunto concretizzare. Dall’altra parte anche due legni colpiti. A fine gara un po’ rabbuiato mister Ragona della Royal: “Abbiamo commesso errori ingenui dovuti all’inesperienza, anche perché nei primi dieci minuti abbiamo tenuto bene il campo rendendoci anche pericolosi dalle parti dell’ottima Castagnaro. Poi dopo i primi cambi gli equilibri sono salatati ed abbiamo preso tre gol evitabili. Nella ripresa il divario ormai era evidente e nonostante il nostro impegno non siamo riusciti a ritornare in partita. Ora pensiamo al turno di giovedì 1 novembre a Taranto contro lo Statte”.

 

TABELLINO 0-6

ROYAL: Cacciola, Fragola, Rovito, Di Piazza, De Sarro, Saraniti, Mauro, Nasso, Furno, Gatto, Giuffrida. All. Ragona

BREGANZE: Castagnaro, Soldevilla, Pereira, Rebe, Marino, Pinto, Alves, Fichera, Cerato, Campanile, Pauletto, Butima. All. Zanetti.

ARBITRI: Vincenzo Cannistrà e Luca Petrillo di Catanzaro. Crono: Salvatore Freccia di Catanzaro.

RETI: pt 9’07” Alves, 10’12” e 11’11” Rebe; st 2’46” Rebe, 8’21” Alves, 13’22” Rebe.