di Gianni Tripodi – Occasione sprecata, il quarto posto si allontana. Vittoria sfumata nel finale per i nero arancio che, dopo aver dominato per trenta minuti di gioco, cedono nell’ultimo quarto decisivo sotto i colpi di una agguerrita Costa d’Orlando (73-77). Così come nella gara d’andata anche al ritorno i siciliani, in piena lotta per la salvezza si confermano bestia nera dei nero arancio, il team di coach Mecacci paga il calo di concentrazione dopo un ottimo avvio, pesano come un macigno i 77 punti subiti e il 25% dalla lunga (7/28) che lo costringe a subire un pesante e inaspettato ko nella fase finale e più delicata della stagione. Non bastano i 18 punti e 9 rimbalzi di un generoso Yande Fall e i 12 punti di capitan Fallucca (tre triple), i siciliani espugnano il PalaCalafiore fermando così la corsa della Mood Project dopo gli esaltanti successi ottenuti contro Caserta e Scauri. Playoff matematici, ma la Viola rimane a quota 33 punti in classifica a quattro giornate dal termine della stagione regolare, prossimo turno domenica 31 marzo in trasferta a Salerno.

26 Giornata Serie B Old Wild West Girone D

Mood Project Viola Reggio Calabria – Irritec Costa d’Orlando 73-77

Parziali: 22-12, 41-36, 61-56, 73-77

Mood Project Viola Reggio Calabria: Agbogan 9, Fallucca 12, Nobile 8, Fall 18, Alessandri 11, Paesano 8, Vitale 3, Carnovali 4, Grgurovic ne, Scialabba ne

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Irritec Costa d’Orlando: Tamburrini 6, Bolletta 8, Spasojevic, Di Coste 6, Balic 13, Triassi ne, Bartolozzi 24, Fowler 8, Gambarota 12, Arto ne, Ferrarotto ne

Coach: Giuseppe Condello

Viola rullo compressore in avvio con un parziale di 6-0 con i canestri di Fall, Agbogan e Alessandri, ospiti in grande difficoltà merito della difesa nero arancio impenetrabile, solo a 5’56” dal termine arrivano i primi punti per Costa d’Orlando dalla lunetta con Gambarota (1/2), quando Nobile va per l’allungo, 10-1 arriva il timeout di Condello. I siciliani provano e riescono a ridurree il gap con le giocate da sotto del lungo Di Coste arrivando al -4, timeout Mecacci. Fallucca show con tre triple consecutive sul finale, PalaCalafiore in piedi, 22-12. Secondo quarto: I cinque punti di Balic danno slancio a Costa, Vitale e Fowler dalla lunga con il botta e risposta, 29-22, il gioco da tre punti di Bartolozzi dopo il fallo di Carnovali avvicina ancora di più il team siciliano sul -4, la risolve capitan Fallucca con la bomba del 34-25. Tecnico a Fall per simulazione, Alessandri stoppa Balic, Paesano con quattro punti consecutivi per il 41-30, gli ospiti accorciano sul finale con Bartolozzi e Boletta, 41-36 e si va negli spogliatoi. Terzo quarto: Fall e Agbogan per il +10, antisportivo ad Alessandri già a quota quattro, Bartolozzi porta i suoi sul -4 con due canestri di fila, serve la tripla di Nobile a scuotere i compagni, Costa d’Orlando rimane attaccata al match, la Viola continua a correre e arriva sul +9 con Paesano e Fall, timeout Condello. Bartolozzi e Tamburrini a macinare punti per la rimonta ospite, Fall domina sotto canestro, le due triple di Balic e Fowler per il 61-56. Quarto quarto: Due triple di Bartolozzi e Gambarota portano i siciliani avanti per la prima volta nel match sul +1, immediato timeout per Mecacci, altra tripla per Gambarota del +4, Viola a digiuno da 5’, 61-65. Tecnico a Condello per proteste, Alessandri dalla lunetta (2/3) per il -1, neroarancio aggressivi, la tripla di Nobile del +2, sorpasso, timeout Condello. Tamburrini ad impattare, Di Coste stoppa Nobile e Gambarota realizza la tripla, Agbogan alzando la parabola, ritmi altissimi sul parquet, la tripla di Bolletta vale il +4 a 1’23” dal termine, timeout Mecacci. Alessandri (2/2) e Tamburrini (2/2) dalla lunetta, non c’è più tempo, Alessandri a realizzare a 9” dal termine, fallo sistematico della Viola, Balic fa 2/2 e chiude i conti, finisce 73-77.