di Gianni Tripodi – Primo brindisi del 2019 per i nero arancio che nella calza della befana trovano un successo esterno importantissimo, espugnato il PalaLuiss di Roma nell’ultima giornata del girone d’andata al termine di un match sudatissimo e deciso solo in volata (64-71). Senza Vittorio Nobile non completamente recuperato (distorsione alla caviglia), l’avvio di gara dei nero arancio sfiora la perfezione, le tre triple di capitan Fallucca e le giocate sotto canestro di Fall da 8 punti e 5 rimbalzi valgono il +13 con i padroni di casa in netta difficoltà a forzare dalla lunga (0/6) affidandosi al solo Marcon (8), 12-25. Nel secondo quarto cala l’intensità difensiva del team di coach Mecacci e la Luiss si riavvicina con la prima tripla dal campo di Veccia (1/12) e i canestri da sotto di Infante, servono i canestri di Agbogan (8) e Alessandri (10) a tenere a distanza i romani che vanno negli spogliatoi sul -8 con il canestro allo scadere di Marcon, 35-43. Dal rientro dagli spogliatoi Roma arriva sul -5 con i canestri di Infante e Martino, aumentano i contatti e si segna con il contagocce da una parte e dall’altra, i cinque punti consecutivi di Paesano ridanno il vantaggio in doppia cifra alla Viola e si va all’ultimo quarto sul 45-55. La Luiss torna prepotentemente in partita con le giocate di Bonaccorso (tripla) e Marcon del nuovo -5, serve un break firmato Carnovali e Paesano a ridar ossigeno ai nero arancio che sentono il fiato sul collo dei romani, il gioco da tre punti di capitan Falluca e la tripla di Agbogan valgono il +11. Pressione della Luiss che non molla la presa e arriva sul -5 con Faragalli e Gellera, due palle perse consecutive per i nero arancio e il quinto fallo di Alessandri non complicano nulla, Vitale chiude i conti dalla lunetta (2/2), finisce 64-71. La Viola chiude così il girone d’andata al quinto posto a quota 19 punti in classifica (tre punti di penalizzazione) con undici vittorie e quattro sconfitte, prossimo turno venerdì 11 gennaio alle 20.30 al PalaCalafiore contro Matera.

15 Giornata Serie B Old Wild West Girone D

Luiss Roma – Viola Reggio Calabria 64-71

Parziali: 12-25, 35-43, 45-55, 64-71

Luiss Roma: Infante 12, Bonaccorso 7, Veccia 5, Faragalli 7, Marcon 16, Garofolo ne, Navarini 2, Di Francesco ne, Gellera 6, Rota ne, Martino 8, Di Fonzo 1

Coach: Andrea Paccariè

Viola Reggio Calabria: Fallucca 14, Vitale 6, Carnovali 4, Paesano 14, Agbogan 12, Nobile ne, Alessandri 12, Grgurovic ne, Ciccarello ne, Fall 9

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Vittorio Nobile non completamente recuperato (distorsione alla caviglia) parte dalla panchina, in quintetto c’è Allen Agbogan. Partenza sprint dei nero arancio con Fall e Alessandri, i padroni di casa attaccano il canestro con aggressività e trovano i primi punti con Marcon, 2-4. La difesa voluta da Mecacci è super, Fall stoppa infante, Falluca con la tripla in transizione e Alessandri in penetrazione per il 2-9. Marcon tiene a galla i suoi, seconda tripla per Fallucca allo scadere dei 24”, 4-12, è timeout Roma. Alessandri per Fall, nero arancio padroni del match con Paesano da sotto, Luiss a segno solo con Marcon (6), terza tripla di Fallucca e la Viola vola sul +15 con la penetrazione di Alessandri. Difesa Viola impenetrabile 3/12 per i romani, secondo fallo per Paesano, Infante ad accorciare (-13), ma Roma continua a forzare dalla lunga, Fall allo scadere, 12-25. Secondo quarto: Tripla di Agbogan, arriva il primo canestro dalla lunga per i padroni di casa con Veccia, risposta di Carnovali in penetrazione del 15-30. Infante e Martino a ridurre il gap (-11) e arriva il timeout di Mecacci che fa rientrare Fallucca ed Alessandri. Paesano a colpire, Roma si riporta sotto pericolosamente con Martino e Veccia sul -8, ci pensa Alessandri a ridare il vantaggio in doppia cifra ai suoi, 24-34. Agbogan risponde a Navarini, nero arancio che rientrano in ritmo, tripla di Agbogan e tripla di Bonaccorso, 31-39, timeout Mecacci. Faragalli (2/3) e Vitale (2/2) dalla lunetta, Marcon allo scadere 35-43 e si va all’intervallo. Terzo quarto: Infante a colpire dalla media, Viola 0/3 al tiro, con il gioco da tre punti di Martino Roma sul -5, serve il canestro di Agbogan a ridar fiato ai suoi, 40-47. Paesano segna subendo il fallo e torna sul +10 in un amen, si segna con il contagocce, ma la Viola rimane avanti nel match con i liberi di Fall (1/2), palla rubata di Vitale per il 45-55. Quarto quarto: Quarto fallo per Fall, tripla senza ritmo di Bonaccorso che sblocca il punteggio, Alessandri a correggere l’errore di Carnovali, Infante da sotto e Marcon dalla lunetta per il -5, mini break Viola con Carnovali e Paesano del +9, 52-61. La Luiss non molla la presa e rimane attaccata, piazzato di Paesano, ma arriva il gioco da tre punti di Infante del 56-64. Fallucca segna subendo il fallo e la tripla di Agbogan sembrano chiudere definitivamente il match sul 58-69 a 3’31”dal termine. Gellera e Faragalli riportano i padroni di casa sul -5, quinto fallo di Alessandri. 2/2 di Vitale dalla lunetta, finisce 64-71.