di Gianni Tripodi – Non arriva l’immediato riscatto per il team di coach Mecacci che, dopo l’inaspettata sconfitta di Capo d’Orlando, subisce un altro ko, il primo stagionale davanti al proprio pubblico contro Salerno (80-86). I nero arancio non riescono a limitare il secondo miglior attacco del girone (83.9) nonostante i primi due quarti di grandissimo equilibrio, l’infortunio di Alessandri, uscito sul finire della seconda frazione di gioco toglie solidità e concretezza alla Viola. Salerno realizza 29 punti nell’ultimo quarto di cui ben 16 nei decisivi cinque minuti di gioco, tante ingenuità ed errori per Fallucca e compagni che vanno in grande confusione e si fanno innervosire facendosi fischiare due antisportivi (Nobile e Agbogan). E’ mancata la giusta lucidità nel momento di maggiore difficoltà e la presenza di un leader pronto a caricarsi la squadra sulle spalle, una fase di regressione mentale e tecnica per la Viola che dovrà rialzarsi facendo gruppo. Contro Salerno arriva una sconfitta che la costringe a rimanere a quota 13 punti al settimo posto in classifica, prossimo turno domenica 23 dicembre in trasferta a Napoli. Durante l’intervallo Pasquale Favano, Lillo Barreca e Matteo Fallucca hanno premiato con una maglia autografata da tutto il roster nero arancio il paron Tonino Zorzi, applaudito da tutto il pubblico del PalaCalafiore. Zorzi presenterà il suo libro autobiografico “La mia Itaca” domani alle 16 nella Sala Monteleone del Consiglio Regionale.

11 Giornata Serie B Old Wild West Girone D

Viola Reggio Calabria – Virtus Arechi Salerno 80-86

Parziali: 23-16, 40-38, 63-57, 80-86

Viola Reggio Calabria: Gullì ne, Alessandri 10, Fall 9, Fallucca 15, Agbogan6, Carnovali 11, Mastroianni 5, Paesano 8, Nobile 14, Vitale 2

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Virtus Arechi Salerno: Tortù 19, Melchiorri 2, Czumbel 2, Antonaci 5, Paci 18, Cucco, Maggio 7, Corvo ne, Diomede 25, Sanna 8

Coach: Orlando Menduto

Dopo il canestro iniziale di Fall, due canestri consecutivi di Paci per il 2-4 ospite. Con la tripla di Nobile e il canestro di Fall arriva il sorpasso neroarancio, +3. Secondo fallo per Nobile, tripla di Maggio ad impattare, 7-7, gara frammentata, ma in grande equilibrio, Paci e Paesano con il botta e risposta. Salerno passa avanti con la tripla di Sanna e Paci, 12-14. Fiammata Viola con Paesano e la tripla di Alessandri per il +5, terzo fallo di Paci, l’allungo arriva con Agbogan dall lunetta (2/2), 23-16. Secondo quarto: Due triple di Diomede per il -1, Fallucca ad appoggiare e a ridar fiato ai suoi, difese attente, la tripla allo scadere dei 24” di Fallucca, 28-24. Salerno rimane attaccata al match con la tripla di Tortù, terzo fallo di Tortù, gioco da tre punti di Alessandri e Viola, 31-27. Ospiti a colpire con Antonaci e Czumbel per il 31-33, Paesano per la parità, gioco da tre punti di Antonaci e campani avanti sul 35-38. Si butta dentro Alessandri a realizzare, ma nell’azione success