di Gianni Tripodi – Dopo l’inaspettato ko di Capo d’Orlando, il terzo stagionale, arrivato al termine di un tempo supplementare, domani alle 18, al Pala Calafiore la Viola ospiterà Salerno, la seconda forza del torneo. La gara contro i campani sarà un’importante banco di prova per il team di coach Mecacci che dovrà cercare di non ripetere la prestazione di domenica scorsa, quando, nei momenti decisivi contro Costa d’Orlando, è mancata la giusta concretezza per chiudere la partita, troppe le occasioni sprecate e le scelte sbagliate nei possessi finali. Tanto da recriminare, ma si pensa all’immediato riscatto. Salerno allenata da coach Menduto sta attraversando un ottimo momento di forma, con un bilancio di nove vittorie e due sole sconfitte, punta tutto sulla forza del gruppo senza mai affidarsi alle individualità. Starting five di alto livello composto dal play Maggio, gli esterni Diomede e Sanna, sotto canestro il duo Paci-Leggio. Gara dall’alto coefficiente di difficoltà per Alessandri e compagni, sarà fondamentale la tenuta mentale, ma ancora di più il supporto della tifoseria che dovrà rappresentare un fattore importante. Servirà dunque il pubblico delle grandi occasioni per spingere i nero arancio verso la vittoria. Sfida tutta da gustare quella tra il miglior attacco del girone, quello di Salerno con 83.9 punti realizzati a partita e la miglior difesa, quella della Viola (65.3). Palla a due domani alle 18, battere Salerno per risalire la classifica.