Ai microfoni di “Break In Sport” Tommaso Carnovali rivolge l’attenzione della Viola Reggio Calabria alla prossima sfida contro Salerno

“Potrebbe essere simile alle gare con Matera e Palestrina, Salerno ha caratteristiche simili a loro, sarà una partita molto difficile sia per la qualità della squadra che affronteremo sia per il buon momento che stanno attraversando. Spero ci sia un pubblico importante perché sarà una gara combattuta, punto a punto sino alla fine e quindi servirà sia la nostra tenuta mentale che la spinta dei tifosi negli ultimi minuti”.

La settimana di allenamenti è iniziata riguardando la sconfitta contro Costa d’Orlando.

“Ci è mancata la concretezza giusta sia nel tempo regolamentale che nel supplementare, ci sono state anche delle cose positive perché quando siamo andati in svantaggio anche di dieci punti abbiamo avuto la forza di recuperare il divario. Se si vuole vuole vincere in trasferta, in campi difficili come quello di Costa bisogna essere più cinici e chiudere prima le gare per non incorrere in sconfitte come è accaduto a noi nello scorso turno”.

La Viola ha un roster lungo e con tanti tiratori, proprio da loro potrebbe dipende molto.

“Chiunque vede il nostro roster credo che voglia negare a noi tiratori delle soluzioni facili, ci saranno momenti difficili e la nostra bravura dovrà essere proprio quella di saper aspettare il momento giusto senza forzature, abbiamo ancora dei difetti, stiamo lavorando molto per migliorare questo aspetto”.

Salerno, Napoli, HSC e Luiss, quattro gare molto importanti sino al termine della prima metà di campionato.

“Saranno quattro partite difficile, ci attende una parte finale  del girone d’andata molto complicata. Spero di vedere la Viola nella parte alta della classifica, raggiungendo le secondo e lanciare l’inseguimento a Caserta”.

Area degli allegati