di Gianni Tripodi – Nell’attesissimo big match della nona giornata di campionato contro la corazzata Caserta i nero arancio si sciolgono sul più bello uscendo sconfitti dal PalaDecò (76-63). Si interrompe così la striscia di sette vittorie consecutive per la Viola che non riesce a salire sull’otto volante e subisce un pesante ko in terra campana, 76 punti subiti e 63 punti realizzati con il 43% dal campo, una gara sicuramente da dimenticare per il team di coach Mecacci. Agbogan in quintetto al posto di Nobile, dopo il primo parziale di 4-0 firmato Paesano-Fall e il grande equilibrio della prima frazione di gioco (16-14), è nel secondo quarto che i padroni di casa mettono la testa avanti merito di una difesa aggressiva, con i nero arancio in grandissima difficoltà soprattutto in fase offensiva, solo 25 punti realizzati con il 38% dal campo, i canestri dell’ex Marcelo Dip (12) e le quattro triple di Petrucci (14) valgono il +14, 39-25. Dal rientro sul parquet seppur con tanta fatica il team di coach Mecacci arriva al -10, le due triple consecutive di Hassan vanificano la rimonta dei nero arancio, Paesano (16) e Carnovali (9) provano a scuotere i compagni, ma Caserta è in ritmo e vola sul +18, 59-41. L’avvio dell’ultimo quarto vede la Viola colpire due volte consecutive dalla lunga con Carnovali e Fallucca arrivando al -13, Caserta cerca di amministrare il vantaggio e ricaccia indietro i nero arancio con le triple di Petrucci e Hassan che valgono il +19. Tecnico fischiato ad Alessandri per simulazione, la disperata rimonta non arriva, Viola sconfitta, finisce 76-63. La Viola rimane così a quota 11 punti allontanandosi dalla vetta della classifica, prossimo turno contro Scauri.

9 Giornata Serie B Old Wild West Girone D

Decò Caserta – Viola Reggio Calabria 76-63

Parziali: 16-14, 39-25, 59-41, 76-63

Decò Caserta: Petrucci 21, Bottioni 9, Dip 16, Hassan 13, Rinaldi, Barnaba ne, Sergio 5, Aldi ne, Gallipò 6, D’Argenzio ne, Ciribeni 6, Mataluna ne

Coach: Massimiliano Oldoini

Viola Reggio Calabria: Fallucca 8, Mastroianni 1, Carnovali 12, Paesano 23, Agbogan 2, Fall 9, Vitale, Alessandri 8, Ciccarello ne, Grgurovic ne, Gullì ne, Nobile,

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Novità nel quintetto nero arancio, con i confermati Alessandri, Fallucca, Paesano e Fall, c’è Agbogan al posto di Nobile. La Viola parte forte con il 4-0 iniziale firmato Paesano-Fall, squadre attente in difesa, Dip smuove la retina, secondo fallo per Ciribeni, nero arancio con il 75% dal campo, Alessandri per il +4, padroni di casa con la pronta risposta dalla lunga di Petrucci e il sorpasso di Dip da sotto, 7-6. Tripla di Paesano e appoggio di Fallucca, la Viola torna sul +4, seconda tripla di Petrucci, 12-12. Paesano e Petrucci per la nuova parità, Dip allo scadere per il 16-14. Secondo quarto: Dip scatenato sotto canestro e tripla senza ritmo di Petrucci, sul +7 arriva il timeout di Mecacci. Sergio e Gallipò per il +15, Viola in tilt, Caserta domina 29-14. Alessandri ad accorciare, ma i campani difendono forte, i nero arancio faticano in attacco, Carnovali quattro punti consecutivi prova a scuotere i suoi, -13, Hassan tiene avanti i suoi, si va all’intervallo sul 39-25. Terzo quarto: Agbogan e Fall per il 4-0 iniziale, svantaggio ridotto per i nero arancio (-10), Caserta alza i ritmi, quarto fallo di squadra per la Viola a 7’25” dal termine e terzo fallo di Fall, Ciribeni e Hassan per il nuovo +15, 46-31. Hassan scatenato con la tripla del +18, Mecacci costretto al timeout, 49-31. Tripla essenziale di Carnovali, gioco a due tra Hassan e Dip, quattro punti di Paesano ad accorciare, la tripla di Sergio a vanificare il tutto, +18, ennesima tripla di Carnovali, 59-41. Quarto quarto: Due triple consecutive di Carnovali e Fallucca e Viola sul -13, Caserta cerca di amministrare il vantaggio e colpisce dalla lunga di Petrucci che ricaccia indietro i nero arancio, 66-67, +19. Tripla senza ritmo di Fallucca, Alessandri si innervosisce, tecnico per simulazione, Hassan colpisce dalla lunga per il 69-50. La gara sembra ormai chiusa, i nero arancio provano una disperata rimonta, Fall a colpire da sotto per il -14. Quinto fallo di Alessandri, finisce 76-63.