di Gianni Tripodi – È tutto pronto per l’esordio in campionato della Viola targata Aurelio Coppolino. Dopo la retrocessione in serie B della passata stagione dovuta alla penalizzazione di 34 punti inflitta a causa della fideiussione di iscrizione al campionato 2017/2018 si riparte, domenica alle 18, a Matera, con grande entusiasmo e voglia di far bene.

È stata un’estate travagliata, la Viola ha realmente rischiato di scomparire e di non rivedere più la luce, è servita la determinazione e la testardaggine del nuovo amministratore unico Aurelio Coppolino che, nonostante le mille difficoltà, che ancora oggi sono presenti (Pianeta Viola e PalaCalafiore in primis) non ha mai mollato la presa e continua a spendersi per i colori nero arancio.

Attorno alla Viola si è ricreato interesse e curiosità, non era per niente facile.

Tutto quello di buono che è stato fatto finora però da domenica conterà ben poco, il giudice, come sempre accade nello sport sarà il campo.

Domenica alle 18 la Viola scenderà sul parquet del PalaSassi di Matera per l’esordio in campionato in serie B, una categoria che le sta stretta, strettissima, ma che dovrà affrontare fino alla fine della stagione con la consapevolezza che dovrà essere solo una fermata temporanea prima di arrivare ai palcoscenici che più le competono.

Dal paradiso all’inferno passando per il purgatorio, il passo è stato breve, la Viola però ha il dovere di provare subito a tornare nel basket che conta. Entusiasmo e determinazione saranno i fattori che consentiranno ai nero arancio di rialzare la testa, domenica il primo banco di prova, è tutto pronto, si riparte.