di Gianni Tripodi – Siamo andati a trovarlo al Pianeta Viola, quello che ormai, dal 30 di luglio, è diventato il suo vero e proprio quartier generale, forse, anche la sua casa. Di domenica, già, perché il nuovo amministratore unico, Aurelio Coppolino, lavora per la Viola 7 giorni su 7, quasi h24 (sono davvero poche le ore dedicate al riposo). Mac sulla scrivania, il cellulare bollente sempre attaccato all’orecchio per cercare di completare staff tecnico e roster. Ha le idee chiare e ci mostra, con grande orgoglio, parte del lavoro fatto a Capo d’Orlando.

Ancora oggi c’è dello scetticismo nei tuo confronti, la vecchia proprietà arrivava da Gioia Tauro, tu sei di Barcellona Pozzo di Gotto, ma da Reggio non si è fatto avanti nessuno..

Sarei sorpreso se non ci fosse questo scetticismo, sono dieci giorni che sono qui a Reggio Calabria e ritengo che si sia fatto un grandissimo lavoro, ma qualcosa di più grande dovrà essere ancora fatto.

Sei un abilissimo comunicatore, i numeri della pagina Facebook della Viola sono sempre in crescendo, è il segnale di un interesse che sta sempre più aumentando.

In dieci giorni abbiamo raggiunto 50.000 interazioni, sull’unico canale di comunicazione che è la fan page della Viola Reggio Calabria 1966. Chi mi ha preceduto ha ritenuto opportuno chiedermi 34000 euro per sito, social e marchio.
La comunicazione è importante fino ad un certo punto, tra qualche settimana sarà importante quello che verrà fatto sul parquet.

Il 22 ci sarà il raduno e poi il 25 la presentazione della squadra alla città, c’è qualche altra data che i tifosi devono cerchiare sul calendario?

Assolutamente sì, con i numeri mi inviti a nozze. Il 20 agosto inizierà la campagna abbonamenti con la prelazione per gli abbonati della stagione 2017/2018, stesso giorno avrà inizio la campagna partnership, il 25 confermo la presentazione della squadra sul Lungomare Falcomatà e per questo ringrazio il sindaco e la giunta. Resta da fissare la data del “Viola day” per consegnare gli abbonamenti ai tifosi. Il 7 ottobre ci sarà la prima di campionato in trasferta a Matera e il 14 ottobre l’esordio casalingo contro  Palestrina, quello che posso dire a chi ci segue è di starci vicini.

Che aggiornamenti ci sono sul Pala Calafiore e sul Pianeta Viola?

Posso dire che sto andando veloce come un treno, qui si era fermi da trent’anni. È vero che le due proprietà , la vecchia, quella di Gioia Tauro e la nuova, di adesso, di Barcellona, sono venute da fuori, ma qui a Reggio parlano in tanti, ma la mano in tasca la mettono pochi, chiacchiere zero, bisogna uscire i soldi.

Capitolo roster, per 8/10 la squadra è completa, mancano ancora un senior e un under, ci sono novità?

Assolutamente sì, sto cercando di chiudere con un giocatore senior di alto livello, per quanto riguarda l’under invece stiamo ancora valutando e visto che dobbiamo effettuare una satellizzazione il decimo potrebbe un ragazzo che possa fare la spola tra prima squadra e società satellite.

Sul settore giovanile invece?

Mario Porto e Cesare Sant’Ambrogio stanno procedendo con estrema velocità e per questo li ringrazio, ad incontrare le società reggine, ne hanno già incontrate sei, ne mancano ancora due. Stamattina ho invitato il sindaco, il presidente della FIP e il presidente del CONI a partecipare prima di giorno 20 agosto, insieme ai dirigenti e insieme allo staff tecnico per condividere la scelta.

Qualche altra novità in arrivo? Ci vuoi anticipare qualcosa?

No, voglio lasciare suspence per le prossime puntate.

Gli incontri con la tifoseria organizzata quando saranno?

Come ho già detto nel “Check Cop” di sabato, dal primo settembre sarò a disposizione dei tifosi per ascoltare idee, spunti, critiche e quant’altro. Adesso voglio far partire la macchina, dopo che sarà partita decideremo insieme l’itinerario.

Il 15 agosto sarai ancora qui a lavorare?

Stamattina ho ricevuto una minaccia (ride, ndr) di mia madre e delle mie nipoti, ritengo quindi che almeno il 15 agosto dovrò lasciare privo di presidio il Pianeta Viola.