Siamo stanchi del gioco delle tre carte, il tempo è abbondantemente scaduto, è ora della chiarezza. Alla luce delle recenti dichiarazioni del socio di maggioranza Muscolino, riportate da quotidiani locali, ci aspettiamo in tempi brevissimi un chiarimento in merito all’immediato futuro della Viola. Da troppo tempo la dirigenza della Viola, o ciò che ne resta, non fornisce aggiornamenti ai propri tifosi sul futuro della squadra neroarancio. Tra pochissimi giorni scadranno i termini per l’iscrizione al campionato di serie B, dopo il colossale fallimento di questa primavera, adesso è il tempo delle risposte: il patron dica alla città cosa è intenzionato a fare di questi colori storici. Se ha intenzione di restare, ce lo dica e ci informi sui piani per la ricostruzione, partendo dalla chiusura di tutte le pendenze relative alla stagione appena conclusa fino agli obiettivi per quella futura.  Altrimenti rimedi ai fallimenti gestionali risanando i debiti societari e affidando nel più breve tempo possibile la Viola nelle mani del Sindaco che dovrà farsene carico, cercando figure in grado di dare continuità al Mito e provare in breve a sanare gravissimo danno di immagine provocato da tanta superficialità. La Viola merita di sopravvivere a questo tsunami, la città si attende risposte immediate. Non domani, ma ieri. CLUB SAN BRUNO 1990