Home / Sport Strillit / BASKET / Una Viola retrocessa, ma ancora in piedi, cerca il bis contro Treviglio (domani alle 21)

Una Viola retrocessa, ma ancora in piedi, cerca il bis contro Treviglio (domani alle 21)

di Gianni Tripodi – Si avvicina sempre di più la fine di questo struggente campionato. Dopo la commovente vittoria ottenuta domenica scorsa ad Agrigento, che gli ha consentito di cancellare quell’impietoso -2 in classifica e “salire” a quota zero, il team di coach Calvani giocherà domani sera alle 21, al Pala Facchetti di Treviglio, il recupero della ventottesima giornata che si sarebbe dovuta disputare il 31 marzo. Con il rigetto da parte della Corte Federale di Appello del reclamo presentato dalla società nero arancio in merito alla sentenza dei 34 punti di penalizzazione inflitti dal Tribunale Federale dopo la vicenda fideiussione, la Viola è, per il momento, retrocessa in serie B. E’ chiaro che si andrà avanti puntando tutto sul terzo grado di giudizio dell’Alta Corte di Giustizia del Coni, l’esito arriverà però solamente alla fine della stagione regolare. Nel caso in cui il CONI accoglierà il ricorso, riducendo o annullando la penalizzazione, la Viola sarà riammessa alla serie A2 versione 2018-19 come trentatreesima squadra. In attesa di tutto ciò ci sono ancora due gare da giocare, domenica si chiuderà contro Napoli al Pala Calafiore. Ad Agrigento il team di coach Calvani ha dimostrato che non si vuole fermare, che vuol continuare a giocare con la massima determinazione che ha sempre messo sul parquet dall’inizio del campionato, per onorare fino alla fine i colori nero arancio. L’avversario – Nell’ultimo turno i lombardi hanno sorprendentemente sconfitto Scafati (99-88) al Pala Facchetti conquistando di fatto la terza vittoria consecutiva e contro i reggini cercheranno in tutti i modi di fare il bis per tentare una disperata corsa ai playoff. Il team di coach Adriano Vertemati schiererà un quintetto iniziale composto dal nuovo play americano Frazier Jr da 27.3 punti di media a partita, gli esterni Alan Voskuil (14.8) e Andrea Pecchia (9.8) mentre sotto canestro l’imponente duo di lunghi composto da Jacopo Borra (8.4) e il classe 1998 Nemanja Dincic (5.6). Sesto uomo di lusso Tommaso Marino (10.8). Precedente – Dopo due sconfitte consecutive i nero arancio riuscirono a ritrovare il sorriso contro Treviglio (111-101) tra le mura amiche in una gara dominata sin dai primi minuti nonostante i 25 punti di Tommaso Carnovali che quasi un mese dopo sbarcò in riva allo Stretto. Fondamentali i 21 punti di capitan Fabi. Domani al Pala Facchetti si giocherà per davvero, Baldassarre e compagni venderanno cara la pelle, palla a due alle 21 alla ricerca della seconda vittoria consecutiva, nonostante tutto.