di Gianni Tripodi – Provaci ancora. L’esaltante vittoria ottenuta a Scafati ha ridato serenità al team nero arancio che, domani alle 18, al Pala Calafiore, affronterà la temibile Legnano, dopo il colpaccio fatto contro la capolista Casale Monferrato, la Viola sogna un’altra vittoria di prestigio tra le mura amiche. Superato a pieni voti il momento di grande difficoltà dopo le due sconfitte consecutive subite contro Rieti e Cagliari il team di coach Calvani vuole a tutti i costi mantenere il trend positivo in una gara fondamentale in chiave playoff, obiettivo non dichiarato dalla società di via Pio XI, ma sicuramente tanto atteso dopo la stagione sinora disputata. In settimana Fabi e compagni hanno lavorato con grande concentrazione e attenzione per la partita di domani per cercare di migliorare l’intensità difensiva e offensiva, ma soprattutto la capacità di giocare e collaborare assieme. L’avversario – Bilancio di 4 vittorie e una sola sconfitta per i lombardi che arrivano a questa sfida dopo aver rifilato 23 punti di scarto a Treviglio nell’ultimo turno. Il team di coach Mattia Ferrari si trova al quarto posto della classifica a quota 26 punti in compagnia di Tortona e sta attraversando un ottimo stato di forma. Seconda miglior difesa del girone con i soli 73.1 punti subiti di media a partita, roster di altissimo livello che può contare su un duo americano da urlo composto dalla guardia Raivio (18.8) e dal lungo Mosley (10.3 punti e 8.3 rimbalzi), completano il quintetto il play Zanelli (12.5 punti e 3.7 assist) e i due esterni Toscano (7) e Maiocco (5.8). Precedente – Al Pala Borsani di Castellanza nella gara d’andata giocata il 12 novembre i nero arancio giocarono un match con pochi alti e molti bassi, nonostante la buona prova di Aj Pacher (26 punti e 11 rimbalzi) e Chris Roberts (20 punti). Dopo un avvio scoppiettante nei primi minuti di gioco con i lombardi tenuti all’1/5 dal campo firmando un parziale di 2-12, i padroni di casa guidati dai soliti noti Raivio (17) e Mosley (14) inflissero alla Viola la quarta sconfitta esterna consecutiva (86-73). L’obiettivo della Viola è quello di recuperare Chris Roberts (14.5), sottotono negli ultimi quattro incontri giocati dal rientro dall’infortunio dove ha fatto registrare solo 8.7 punti di media, già a partire dalla gara di domani pomeriggio dovrà tornare ad essere un fattore importante. Momento d’oro invece per Riccardo Rossato, eroe e grande protagonista della vittoria di Scafati con ben 11 punti realizzati nell’ultimo quarto decisivo che mira a riconfermarsi. Quella che attende la Viola è una sfida tosta, servirà grande voglia e determinazione per sconfiggere una delle migliori squadre del girone, bisognerà cercare di imporre il proprio ritmo fin dall’inizio e limitare il loro potenziale soprattutto sotto canestro dove andrà in scena il duello tutto da seguire tra Mosley e Pacher. Con il supporto del pubblico del Pala Calafiore che sempre con grande entusiasmo e calore rappresenta il vero sesto uomo sul parquet non sarà un’impresa impossibile, palla a due domani alle 18.