di Gianni Tripodi – Seconda sconfitta consecutiva per i nero arancio. Dopo il brutto ko di domenica scorsa a Rieti il team di coach Calvani cede anche tra le mura amiche del Pala Calafiore contro la Pasta Cellino Cagliari (81-93) al termine di un match decisamente nervoso. Dopo un buon primo quarto la Viola ha un calo, complice anche l’espulsione ad inizio secondo quarto di capitan Fabi, gli ospiti guidati dall’ex Rullo dal dente avvelenato (34 punti) con ben 5 triple realizzate con il 50% dalla lunga, mettono alle corde la difesa nero arancio. 93 punti subiti, una prova difensiva imbarazzante per la Viola che non riesce ad arginare l’attacco degli ospiti, aggressivi e con grande voglia di portare a casa i due punti. Non bastano i 28 punti e i 9 rimbalzi di Aj Pacher, classifica che non si smuove per i nero arancio che rimangono a quota 20 punti in classifica, prossimo turno domenica 11 febbraio in trasferta a Scafati.

20° Giornata – Serie A2 – Old Wild West – Gir. Ovest

MetExtra Viola Reggio Calabria – Pasta Cellino Cagliari 81-93

Parziali: 21-16, 39-46, 69-68, 81-93

Arbitri: Francesco Terranova di Ferrara, Paolo Lestingi di Anzio e Alberto Perocco di Ponziano Veneto

MetExtra Viola Reggio Calabria: Pacher 28, Benvenuti ne, Baldassarre 11, Fabi 2, Roberts 13, Rossato 9, Caroti 11, Scialabba ne, Bianchi ne, Carnovali, Taflaj 7, Agbogan,

Coach: Marco Calvani

Pasta Cellino Cagliari: Stephens 12, Allegretti 15, Rullo 34, Turel 5, Matrone 1, Bucarelli 6, Keene 16, Rovatti 4, Ebeling, Angius,

Coach: Riccardo Paolini

 

Keene apre le danze, Roberts già a due falli, match in equilibrio con i nero arancio a doppiare gli ospiti con i canestri di Pacher e Baldasarre, 8-4. La gara inizia a scaldarsi, doppio tecnico a Fabi e Bucarelli, punteggio basso, Caroti dalla lunetta (2/2) per il 12-7. Gioco spezzettato, la Viola prova il primo allungo con il canestro di Pacher da sotto del +7, i canestri dell’ex Rullo a ridurre lo svantaggio, -2 timeout Calvani, 18-16. Serve la tripla di Baldassarre per ridare slancio ai suoi, +5. Secondo quarto: Dopo il canestro di Pacher Cagliari va ad impattare con Keene e Turel per il 23-23, Taflaj risponde alla tripla di Keene, ma sono i sardi a passare avanti con tre triple consecutive di Rullo (16), 30-38, timeout Calvani. Secondo tecnico per Fabi, espulso e costretto ad abbandonare il match, la Viola si innervosisce e non riesce ad infilare la retina, Keene dalla media. Pacher ad accorciare, Cagliari allunga sul +12 con il 53% dalla lunga, a tempo scaduto espulso Keene (13). Terzo quarto: Caroti dalla lunetta (2/2), la schiacciata di Pacher per il -3 ad infiammare il Pala Calafiore, Cagliari scaccia via la rimonta dei nero arancio con Allegretti e Rullo, 45-53. Pacher prova a caricarsi la squadra sulle spalle, ma non basta, Rullo continua a martellare il canestro, 47-55, timeout Calvani. Stephens per il +10, fiammata nero arancio con la tripla di Rossato e il canestro dopo la rubata di Caroti, sul -5 è coach Paolini a chiamare il timeout. Ancora Rossato a colpire dalla lunga (56-59). Tecnico a Paolini per proteste, Viola sul -1, la schiacciata perentoria di Pacher per il sorpasso 60-59. Rullo ha il dente avvelenato, le sue due triple allontanano i nero arancio, Taflaj dalla lunga per il nuovo -1. Quarto quarto: Rovatti e Bucarelli per il 71-74, Viola in difficoltà, timeout per Calvani. Due canestri consecutivi di Roberts riaccendono l’entusiasmo, quinto fallo per Rovatti, il solito Rullo per il +7, black out Viola, 79-88. Finisce il match 81-93.