di Gianni Tripodi – Rialzarsi in fretta. Nero arancio impegnati questa sera alle ore 20.30 nel turno infrasettimanale della ventesima giornata del campionato di serie A2 girone Ovest, al Pala Calafiore arriva la Pasta Cellino Cagliari. Il ko subito domenica scorsa a Rieti ha interrotto la striscia vincente di cinque vittorie consecutive, ma non la fame e la voglia di continuare a far bene del team di coach Calvani che è alla ricerca dell’immediato riscatto. Con il poco tempo a disposizione per preparare la sfida odierna contro una squadra che sta provando a risalire la classifica, sarà fondamentale l’atteggiamento difensivo e la gestione del ritmo partita. L’AVVERSARIO – Due punti in meno in classifica rispetto alla Viola per i sardi che hanno la peggior difesa dell’interno girone Ovest con gli 84.6 punti subiti a partita. Un team solido quello allenato da coach Riccardo Paolini con un quintetto iniziale composto dal play Marcus Keene (18.7), sugli esterni il giovanissimo classe 98 Lorenzo Bucarelli (7.5) e la guardia ex nero arancio Roberto Rullo (13.6), sotto canestro l’esperto Marco Allegretti (8.8) classe 81 e il lungo americano De’Shawn Stephens (15.9). PRECEDENTE – Nella gara d’andata al Pala Pirastu di Cagliari i nero arancio, orfani di Chris Roberts, dopo essere sempre stati sotto nel punteggio subirono la terza sconfitta esterna stagionale (83-74), non bastarono le ottime prestazioni di Aj Pacher (14) e Augustin Fabi (16), i 27 punti di Keene furono decisivi. La Viola vuole cancellare alla svelta la sconfitta di Rieti, resettare tutto e ripartire con una prestazione convincente davanti al proprio pubblico per consolidarsi in zona playoff. Ci si attende una reazione da parte di tutto il gruppo, sottotono nell’ultimo turno, che ha l’obbligo di tornare a convincere. Da seguire i duelli tra gli americani, tra Roberts e Keene e tra Pacher e Stephens sotto canestro, Calvani vuol far tornare il sorriso ai propri tifosi dopo l’amaro dispiacere in terra laziale, sfida caldissima, palla a due alle 20.30.