di Gianni Tripodi – Questo pomeriggio, alle 18, al PalaBorsani di Castellanza (VA) contro Legnano, andrà in scena la prima di tre gare che verranno disputate dai nero arancio in una settimana. Un tour de force che vedrà impegnati Fabi e compagni in due trasferte consecutive, quella di oggi e quella di mercoledì a Biella (anticipo 9° giornata), per poi tornare domenica al Pala Calafiore e affrontare l’Eurobasket Roma. Bisognerà però pensare ad una gara per volta. Contro la seconda forza del torneo in terra lombarda la Viola indosserà una canotta celebrativa di colore blu per omaggiare le 1000 gare in NBA del “suo” grande campione, l’argentino Manu Ginobili. Coach Calvani cerca ancora la prima vittoria esterna stagionale, quest’oggi non sarà certo facile e servirà una vera e propria impresa per espugnare il PalaBorsani. La chiave del convincente successo contro Scafati è stata ancora una volta la difesa, ma per vincere fuori casa non basterà solo quella. Bisognerà migliorare in fase offensiva cercando soprattutto di puntare sull’ottimo stato di forma di Lorenzo Caroti e dell’MVP dell’ultima giornata, Patrick Baldassarre, ormai pienamente recuperato. L’avversario – Legnano si trova in un ottimo momento. Secondo posto in classifica a quota 10 punti con una sola sconfitta subita contro Cagliari nella terza giornata di campionato di sole due lunghezze (87-85). Ha un roster di grandissimo valore guidato dal confermatissimo coach Mattia Ferrari che competerà per i vertici alti della classifica, occhi puntati sul duo composto da Nikolas Raivio e William Mosley. Il primo è il miglior realizzatore della squadra e secondo miglior realizzatore del girone con i suoi 25.0 punti di media, mentre il secondo con 11.2 punti e 8.3 rimbalzi a partita sarà il pericolo numero uno sotto canestro. Completano il roster il three pointer Toscano (55.6%) e gli esterni Martini e Zanelli. Gara dell’ex per Aj Pacher che vorrà sicuramente far bene davanti ai suoi vecchi tifosi, ci si attende una conferma di rendimento da parte di Baldassare che potrebbe partire in quintetto al posto di Benvenuti, sottotono negli ultimi due incontri. Sarà fondamentale ancorà una volta la forza del gruppo, il team di coach Calvani vuole a tutti costi centrare la vittoria, la prima assoluta fuori dalle mura amiche, mission impossible? Palla a due alle 18.