di Gianni Tripodi – Ha preso ufficialmente il via ieri alle 19 la stagione 2017/2018 della MetExtra Viola Reggio Calabria. Presenti al raduno i confermatissimi Lorenzo Caroti, Augustin Fabi, Patrick Baldassarre, Riccardo Rossato e Celis Taflaj assieme ai nuovi acquisti Alle Agbodan, Lorenzo Benvenuti e Marco Passera con i giovanissimi Davide Bianchi e Giovanni Scialabba. Tutti gli atleti hanno effettuato e superato le visite mediche di rito e si sono subito messi al lavoro con il preparatore atletico Giuseppe Lopetuso sotto lo sguardo attento di coach Marco Calvani e dei suoi due assistenti Sergio Luise e Pasquale Motta. Ancora assenti i due americani, Chris Roberts sbarcherà in riva allo Stretto nella mattinata di lunedì mentre l’ultimo acquisto AJ Pacher dovrebbe arrivare qualche giorno dopo. Al primo allenamento stagionale era presente il direttore generale Gaetano Condello, cellulare sempre in mano e sguardo di chi non vede l’ora di ricominciare.

Parte oggi la nuova stagione, siete pronti?

Finalmente iniziamo. Dopo un periodo di grandissimo lavoro svolto dalla società, in particolare da Muscolino e Monastero, che hanno dovuto chiudere tutte le pendenze che erano in corso, oggi ripartiamo con un entusiasmo diverso rispetto agli altri anni soprattutto perché siamo finalmente usciti dall’incubo che riguardava l’indebitamento societario e questo ci fa sicuramente stare più sereni.

A che punto sono le indagini della Procura Federale?

E’ stato un chiarimento che la Procura ha chiesto in merito ad alcune liberatorie ed alcuni documenti che avevamo presentato per l’iscrizione al campionato di cui sono stato delegato a farla io perché il presidente era fuori sede. Abbiamo presentato tutti i documenti e risposto a tutte le domande che ci sono state fatte, personalmente posso dire che attendo un esito positivo sulla vicenda e non sono per nulla preoccupato.

Parliamo adesso di mercato, dopo la conferma di una buona parte del nucleo della passata stagione sono arrivati giocatori d’esperienza a rafforzare ancora di più il roster.

Con i sacrifici fatti dalla società c’è stato un cambio di tendenza rispetto al passato e per la prima volta siamo riusciti a confermare un nucleo importante di italiani che lo scorso anno avevano fatto bene, poter mantenere buona parte di quel roster è stata un’ottima base di partenza. Durante l’estate Fabi e Caroti hanno ricevuto offerte economiche molto importanti anche da squadre di categorie superiori, ma con loro avevamo instaurato un ottimo rapporto ed entrambi sono voluti rimanere qui a Reggio continuando a credere nel nostro progetto. Abbiamo poi deciso di affidarci ad un americano importante come Roberts che ha già giocato nel nostro campionato, sia in A1 che in A2 e ritengo che sia un giocatore di grandissimo talento, l’ho seguito tanto negli ultimi anni e con Pacher si adatta bene alla tipologia di squadra che abbiamo in mente.  Il nostro obiettivo rimane sempre quello di valorizzare i giovani come Taflaj, Allen e anche Benvenuti che arriva da una stagione un po’ opaca a Ferentino, sono giocatori di prospettiva che faranno bene.

Con l’acquisto di Pacher il mercato della Viola può ritenersi concluso o arriverà qualcun altro? Magari un under?

Posso dire che stavamo seguendo un under che non siamo riusciti a prendere, ma stiamo valutando altre opzioni assieme al coach. Caroti ha necessità di recuperare e ci vorrà un po’ di tempo, anche Taflaj non è al meglio, ha un problema all’inguine e quindi andrà seguito. Se riusciamo a trovare un giovane su cui è possibile fare un investimento allora saremo felici di prenderlo.