di Giuseppe Calabrò – Ancora una sconfitta esterna, la sesta stagionale, C’è stata un’ottima prova a Scalea, capacità reattive,

il momentaneo pari del trascinatore Manuel Monorchio al secondo sigillo consecutivo, le solite ingenuità

e poi la beffa nel finale di gara. Scalea che fa l’ en plein contro il Gallico Catona vincendo sia all’andata che

nel ritorno. E’ proprio “mal di trasferta”.

E’ la prima sconfitta di Peppe Giovinazzo alla sua seconda gara. Nove gare all’epilogo per tentare di uscire

dalla “zona rossa” della graduatoria. Ci riuscirà il Galllico Catona a ottenere 15 punti in nove gare con ben 5

gare interne ?

E’ big match al Lo Presti di Gallico, si affrontano il Gallico Catona e l’ Acri, un’ altra gara decisiva per la

salvezza diretta. All’andata fu 1 a 1. Acri fanalino di coda con soli 12 punti, difesa fra le più perforate.

Entrambe le compagini hanno rinnovato tantissimo dopo la sessione invernale del mercato di riparazione,

è ovvio che devono amalgamarsi al meglio, ma hanno fretta entrambe di dar punti e risalire la china..

E’ un Gallico Catona motivato e deciso a far propria l’intera posta in palio, mister Giovinazzo chiede

Intensità e ampiezza di gioco ai suoi ragazzi proponendo un 4-4-2.

In casa il Gallico Catona ha vinto quattro volte. Tornare a vincere per uscire dai bassi fondi della

graduatoria.