di Giuseppe Calabrò – Gallico Catona , finalmente ! Si batte il Cutro con una “inzuccata” di Ninni Mangiola, si spreca più volte il raddoppio, sempre nella ripresa, con lo stesso Mangiola , Peppe Gioia e Dario Neri, ma nel finale salva il

risultato la prodezza di Fabrizio Pratticò che va ad abbracciare mister Antonucci all’epilogo del match.

Peccato per l’infortunio al “ fuori quota” Marco Bilardi, ha debuttato lo spagnolo Del Rio, fra i migliori

Herrada.

IIn questo girone discendete si dovrà invertire la tendenza dopo il deludente girone d’andata ( 13 punti),

a dicembre c’è stato un “repulisti” generale, compagine rinforzata con gli arrivi di elementi come il

centrocampista Peppe Gioia ( il suo è un ritorno) il difensore senegalese Sakho, Herrada, De Rio, Baz,,

l’argentino Blanstein.E’ ritornato anche il difensore Dario Neri, Classe 2000.

Domenica si viaggia in trasferta, si affronta l’Isola Capo Rizzuto, all’andata finì 2 a 2.In trasferta il Gallico

Catona non vince da 14 turni, un’eternità

Mister Antonucci sta preparando la gara con dovizia, si è lavorato tantissimo nella sosta per recuperare

energie nervose e atletiche.

Un’altra gara croce via fondamentale per un Gallico Catona che vuole uscire dalle secche della bassa

classifica.