Meglio di così non poteva andare per il Roccella di mister Passiatore, capace di asfaltare la Cittanovese con una prova brillante dal punto di vista del gioco e delle occasioni create. Merito di una partenza tutta di marca amaranto, con Faella prima e Pizzutelli poi a portare sul doppio vantaggio gli jonici, abili nella ripresa a chiudere definitivamente la pratica con le marcature di Tassone e Akonedo, entrambi subentrati dalla panchina.

CRONACA. Passiatore deve far fronte all’assenza per squalifica di Cordova. Subito in campo, dunque, il neo arrivato Colaianni al centro della difesa, con capitan Amelio al suo fianco e i due 2000 Strumbo e Zukic sugli esterni. Per il resto, confermato l’undici titolare visto contro il Messina. Zito risponde con il solito 3-4-3, con Abayian al centro del tridente supportato da Napolitano e Postorino.

Sono sufficienti 2′ per assistere al primo gol della gara: Faella approfitta di un’uscita non perfetta di Cassalia per batterlo con un delizioso tocco morbido. Passano pochi minuti ed è Pizzutelli, alla prima al “Muscolo” assieme a Zukic, a raddoppiare con un grandissimo destro dal limite che non lascia scampo al portiere.

Il Roccella ha addirittura l’occasione per siglare il terzo gol, ma Faella e Kargbo vengono murati dalle uscite provvidenziali di Cassalia e Paviglianiti. La reazione dei giallorossi è affidata agli esterni, con Postorino e Napolitano che impegnano seriamente la difesa amaranto sul finire della prima frazione.

Nel secondo tempo, la Cittanovese prova a rendersi pericolosa nella metà campo avversaria con l’inserimento di Ficara, ma i troppi spazi in difesa sono un vero e proprio invito a nozze per i padroni di casa, abili dopo le due opportunità sprecate da Kargbo e Amelio a timbrare il 3-0 con un’ottima ripartenza targata Faella-Tassone, conclusasi con il tap-in decisivo di quest’ultimo.

Emozioni finite? Neanche per scherzo! Pizzutelli sulla punizione di Crucitti all’80’ tocca il pallone con la mano, costringendo il direttore di gara a decretare la massima punizione, trasformata dallo stesso capitano ospite.

Al 90′ nuovo ribaltamento di fronte e il Roccella mette definitivamente in ghiaccio il derby, grazie alla conclusione in area di Akonedo, servito ancora una volta da una scatenato Faella (un gol e due assist per lui).

4-1 e tre punti fondamentali per la corsa salvezza.

Il tabellino del match:

ROCCELLA CITTANOVESE 4-1

ROCCELLA: Scuffia, Asselti (30’st Riitano), Amelio, Strumbo, Zukic, Diop (29’st Osei), Pizzutelli (42’st Akonedo), Ngom (23’st Tassone), Colaianni, Faella, Kargbo (23’st Filippone). In panchina: Commisso, Braglia, De Luca, Scrivo. All. Passiatore

CITTANOVESE: Cassalia, Genovesi, Paviglianiti, Cianci (22’pt Tomas), Alfano (26’pt Cataldi), Gioia (26’pt Barilaro), Postorino, Trofo (10’st Ficara), Abayian, Crucitti, Napolitano (33’st Novembre). In panchina: Foti, Scoppetta, Albenese, D’Agostino. All. Zito

ARBITRO Baldelli di Reggio Emilia (Assistenti Russo e D’Ambrosio di Napoli e Torre Annunziata)

MARCATORI: 2’pt Faella, 5’pt Pizzutelli, 24’st Tassone, 36’st Crucitti (Rig.), 45’st Akonedo

NOTE: giornata parzialmente nuvolosa. 500 spettatori circa, un centinaio quelli ospiti. Ammoniti: Zukic, Ngom, Faella, Cianci, Postorino. Recupero: 3’pt, 4’st.