di Giuseppe Calabrò – Solo due gare e poi  probabile apoteosi per  l’Archi, è quasi tutto  per i festeggiamenti.

Ultimi 180 minuti,  sei punti dividono la formazione arcota dalla Promozione.

Gruppo coeso, serenità, qualità tecniche, un “pirata” Massimo Scevola abile a gestire un gruppo vincente.

Domenica si viaggia verso Rosarno.

I tifosi sono entusiasti , manca pochissimo per i festeggiamenti, calma e gesso !

Un plauso al presidente Tripodi e al vulcanico direttore sportivo Michele Cotroneo.

Archi che gestisce il suo  destino, non si può sbagliare e poi si vuole “rinverdire” il glorioso passato.