La passione per il calcio, gli idoli da emulare, il sogno di poter un giorno calcare i grandi palcoscenici. Percorsi lunghi e faticosi nei quali non basta la qualità se non ci si abbina lo spirito di sacrificio, la determinazione, la costanza negli allenamenti.

Si parte spesso dai settori giovanili, così come sta facendo il giovane portiere Tommaso Zampaglione, classe 2005, oggi dell’Asd Valanidi Calcio Giovanile “Scuola Calcio Francesco Cozza”.

Fa parte del gruppo Esordienti guidati dal tecnico Pietro Candido, attualmente al secondo posto della classifica, e lavora quotidianamente sotto le direttive di mister Fabio Crupi, allenatore molto conosciuto e stimato nell’ambito del calcio dilettantistico, preparatore dei portieri presso la struttura del centro sportivo Reggio Village di Viale Messina.

Tommaso Zampaglione ha partecipato al primo raduno organizzato dal Torino nello scorso novembre e si è messo subito in grande evidenza, tant’è che la stessa società granata ha inteso rivederlo in occasione del secondo appuntamento quello del 16 di febbraio. Per il portierino classe 2005 vi sarà ancora una opportunità, visto che il prossimo stage è fissato per il mese di aprile.

Non solo Torino per lui, perchè lo scorso gennaio a Crotone, nel corso di un altro stage, l’estremo difensore ha avuto modo di mettersi in evidenza, lasciando una buon impressione e rimanendo in attesa adesso di una seconda convocazione.

Una grande soddisfazione per il ragazzo, i tecnici che lo stanno seguendo in questo percorso di crescita, ma anche per la società del Valanidi e quindi per tutta la Scuola Calcio Francesco Cozza che, tra i trecento iscritti circa, conta altri elementi di particolare interesse ed a breve sono annunciate altre novità di una certa rilevanza.