Il calcio è cambiato. Non esistono più le bandiere e forse neanche i sentimenti.

Non è sempre così perchè ad esempio in molti ricorderanno quando il catanzarese Iemmello faceva gol al San Vito di San Vito e mimava il gesto dell’aquila, quasi a sottolineare la sua fede giallorossa.

C’è un calciatore del Matera che si chiama Strabelli e che è finito nel mirino del Lecce.

Ottimo giocatore, funzionale al progetto di una squadra che punta a vincere il campionato.

C’è un problema: Strambelli è barese. Ogni volta che fa gol ai salentini esulta più del dovuto e si rende protagonista di “trenini”, esultanza che in qualche modo ha segnato la storia dei galletti.

I tifosi del Lecce sono pronti a mettersi di traverso per non farlo arrivare in Salento.