L’impresa della Cittanovese Juniores a Nardò sta tutta nella tenacia e nella determinazione di un gruppo di calciatori profondamente attaccato ai colori giallorossi. Il pareggio per 3-3 maturato sul terreno dei pugliesi ha avuto come protagonista principale il collettivo, guidato sapientemente dal capitano Vincenzo D’Agostino, anima della squadra e vero allenatore in campo. In una trasferta difficilissima, complicata dall’assenza di numerosi giocatori (motivi fisici) e dell’allenatore Giuseppe Fiumara (motivi personali), i dodici calciatori disponibili hanno dimostrato valori tecnici e umani encomiabili. Il punto conquistato a Nardò torna a muovere la classifica della Cittanovese e, senza dubbio, aumenta l’autostima di un gruppo in costante crescita.

Ecco il leader – Ma dicevamo della grande prova del capitano. Il centrocampista Vincenzo D’Agostino, autore della prima rete giallorossa, ha guidato i compagni verso un risultato straordinario. Non era facile, viste le premesse, ottenere un risultato positivo su un campo ostico e contro un avversario ben organizzato. E invece, grazie alla rete del capitano e alla doppietta di Cristian Repaci, la Cittanovese è rientrata in sede con un risultato entusiasmante.

Avanti con consapevolezza – In mix zone le parole che cristallizzano la soddisfazione di un intero gruppo. “Usciamo a testa alta da un campo difficile – ha spiegato D’Agostino – dove abbiamo dimostrato di essere squadra compatta e abituata a lottare. Siamo arrivati in Puglia in piena emergenza, ma grazie ad una buona organizzazione e allo spirito di sacrificio che ci contraddistingue siamo riusciti a strappare meritatamente un risultato utile ed importante. Questa partita ci servirà anche in futuro. Adesso andiamo avanti con la consapevolezza di quello che siamo, con autostima e voglia di migliorare settimana dopo settimana