di Giuseppe Calabrò – Un vero e proprio tour de force per il Gallico Catona impegnato bi- fronte fra campionato e Coppa Italia.

Ipoteca il passaggio al turno successivo la formazione del giovane tecnico “ emergente” Peppe Misiti che

a Bocale si è affermata per 3 a 1 ( reti di Peppe Gioia, Totò Cormaci e Cristian Ricciardi) .

Compagine dunque che si è prontamente riscattata dopo la prima sconfitta stagionale patita a Locri.   

Ambiente sereno e tranquillo, si sta facendo turn over.Spigliatezza atletica, si varia modulo a seconda delle

avversarie,avvio di stagione esaltante. Si è terzi in graduatoria insieme al Sersale.

La società ha avuto il coraggio di fare delle scelte coraggiose, si è chiuso un ciclo pur positivo, si punta sui

giovani  del luogo, un ricambio generazionale, il settore giovanile è prolifico e sta dando ottimi risultati.

Non c’è da adagiarsi, anzi …. c’ è solo da continuare con umiltà e spirito di gruppo.

Al Lo Presti di Gallico arriva il tetragono Trebisacce, i ragazzi di Peppe Misiti vogliono riprendere la corsa in

campionato.

Dovrebbero essere della gara Andrea Penna e Manuel Monorchio che non hanno giocato in Coppa, Totò

Cormaci    potrebbe far coppia difensiva con l’insuperabile Fayè.

Giocherà sin dall’inizio il talentuoso  Peppe Ferrato ?  Ciccio Violante, Classe 2000,  agirà a metà campo per

far  valere le sue notevoli doti tecniche. Roberto Fulco sarà l’esterno destro.

Il  Trebisacce non ha mai vinto dopo sei giornate.

Galcat non deve abbassare la tensione, anzi…