Il Catania punta dritto al salto di categoria. L’obiettivo della proprietà Pulvirenti è riportare al più presto gli etnei in Serie A.

L’ad rossazzurro Pietro Lo Monaco, quando parla, non è mai banale.

Già qualche settimana fa non aveva problemi ad attaccare la Lega Pro, definendo il campionato “falsato”.

E alla vigilia del derby con il Siracusa è tornato a ribadirlo: “Loro hanno giocato quattro partite in casa, non io”.

Si è trattato di una provocazione, alla luce del fatto che gli aretusei si sono trovati a giocare tre partite consecutive in casa dato che Akragas-Siracusa si è giocata al “De Simone” in virtù dell’indisponibilità di Agrigento.

L’amministratore delegato ha sottolineato che la mancanza di un campo da gioco per alcune squadre possa diventare un valore aggiunto per altre.

Va sottolineato che per ottenere la licenza professionistica occorre dimostrare di avere impianti adeguati e a Lo Monaco probabilmente non va giù che alcuni non abbiano avuto da subito le carte in regola.