Rabbia, due gol ed una esplosione di gioia a fine gara che va oltre la semplice conquista dei tre punti. Al Luigi Razza di Vibo dopo mesi di tribolazioni, la Vibonese è scesa in campo per la disputa della sua prima partita del campionato di serie D, la quarta per tutte le altre.

Ingresso gratuito per volere della società, la risposta è stata massiccia e calorosa, perché a Vibo dopo le vicende di questa estate la gente si è compattata e tutti remano verso la stessa direzione. Non c’è stata partita, perché i rossoblu hanno dominato l’incontro, una squadra quella messa a disposizione di Campilongo costruita per essere pronti ad una eventuale riammissione in serie C e che in attesa dell’ultima sentenza del Tar del Lazio, ha iniziato la stagione in serie D.

Vittoria schiacciante ed il desiderio di dimostrare la propria forza, insieme a quel pensiero mai abbandonato di poter comunque riacciuffare nuovamente il professionismo. Nel frattempo la squadra gioca, domina e vince, per il resto si dovrà solamente attendere, ma senza distrazioni.