Venerdì 14 Giugno, presso il Salone Oreste Granillo della Scuola Regionale dello Sport Calabria, si è riunito il Consiglio Regionale del CONI, comprendendo l’importanza delle tematiche da trattare, in vista dell’appuntamento nazionale del Trofeo Coni 2019 da svolgersi a Crotone dal 26 al 29 Settembre.

Dopo la lettura del verbale del precedente Consiglio il Presidente Maurizio Condipodero ha iniziato i lavori salutando l’assemblea, il Consigliere Nazionale FIV Fabio Colella, il Direttore Tecnico della Nazionale Giovanile FITeT Matteo Quarantelli, dando il benvenuto ai nuovi Presidenti della FIDS, Anna Caparrotta e della FCI, Francesco Corrado passando successivamente alla trattazione delle tematiche all’ordine del giorno, soffermandosi sul progetto nazionale del Trofeo CONI Kinder + Sport 2019, logisticamente affidato al Comitato Calabria nel contesto crotonese.

Accanto al Presidente del C.R. CONI Calabria Maurizio Condipodero, al tavolo dei relatori l’Assessore allo Sport di Crotone Giuseppe Frisenda in rappresentanza del Sindaco di KR Ugo Pugliese, il Segretario Regionale del CONI Calabria Walter Malacrino e il Delegato del CONI Point di Crotone Daniele Paonessa. L’Assessore Frisenda onorato dell’invito, immergendosi nel cuore pulsante dello sport dell’intera Regione Calabria, ha voluto manifestare la propria soddisfazione per il Trofeo Coni 2019 nel nostro territorio.

“Lavorare in sinergia con il mondo federale è la chiave di lettura che muoverà l’intera realizzazione del Trofeo Coni”. Queste le parole di apertura del Presidente Condipodero durante la fase di presentazione di quel che sarà la vita del villaggio olimpico in occasione delle attività sportive previste dalla Fase Nazionale del progetto. “Questo incontro serve a chiarire la situazione dell’impiantistica sportiva, per la quale si sta investendo molto, grazie anche agli interventi della Regione Calabria con il Governatore Mario Oliverio e del Comune di Crotone per rendere efficiente ogni singolo contesto in cui si svolgerà la specifica disciplina sportiva, ove non si svolgesse all’interno dei villaggi, in quell’idea ambiziosa del Villaggio Olimpico”. Continua così Condipodero concludendo con una massima di Marcel Proust “dobbiamo essere grati alle persone che ci rendono felici, sono gli affascinanti giardinieri che rendono la nostra anima un fiore… quei giardinieri siete voi, uomini di sport”.

Frisenda dopo aver ascoltato le parole dei tanti Presidenti di Federazione intervenuti in seno al Consiglio conclude i lavori affermando: “inizio ad immaginare questo flusso di colori, di bambini e di sport in una sfida che ci entusiasma; organizzare attivamente questa manifestazione dall’enorme portata dovrebbe gratificarci tutti, alimentando quell’obiettivo comune di fare squadra, veicolando l’immagine della Calabria positiva; siamo al servizio delle Federazioni per offrire il meglio e insieme ci riusciremo”.