Si riconferma competitiva la “Nonno Lorenzo”, la barca catonese medaglia d’argento al Campionato nazionale di Piombino a vela latina, difendendo il titolo già conquistato a Gallipoli nel 2018.

L’equipaggio catonese ha dovuto cedere soltanto ai sardi di “Shardana”, nelle regate tenutesi nello specchio di mare tra Piombino e l’isola d’Elba nell’ultimo week end di maggio, terza classificata “Nica” imbarcazione siciliana di Sciacca.

Il Comandante Carmelo Cardo ed il suo equipaggio composto da Fulvio Cama, Carmelo Iannò e Gigi Stilo, in rappresentanza dell’Antica Marineria Catonese, portano a casa questo importante titolo che da prestigio all’antica tradizione della vela latina dello Stretto e la proietta verso un futuro che vede ancora viva questa disciplina.

L’Antica Marineria Catonese oltre a mettere in acqua barche competitive a livello nazionale, svolge una importantissima attività di salvaguardia e rivalutazione delle tradizioni artistico – culturali dell’area dello Stretto ed è una delle marinerie nazionali che conta un importante numero di imbarcazioni tradizionali d’epoca tra la sua flotta.

Sono 12 infatti le imbarcazioni della flotta dello Stretto, frutto di ricerche, restauri, ma anche di nuove costruzioni, che scenderanno in mare dal 28 al 30 giugno 2019 nella baia di Catona, per regatare nella “Festa della Vela Latina dello Stretto” 2 edizione, che si confronteranno con altrettante barche che giungeranno dalle marinerie di Campania, Puglia e Sicilia e che concluderanno il week end Dom 30 giugno con una bellissima sfilata lungo costa che partirà da Catona per giungere al Lungomare di Reggio Calabria.

I Vice Campioni d’Italia dell’Antica Marineria Catonese continueranno a tentare per riuscire a portare il titolo a Reggio, ma sarebbe anche bello riuscire a far disputare il Campionato Nazionale di Vela Latina nelle nostre acque che hanno tutte le caratteristiche, il fascino e la storia per poter ospitare un evento di caratura Nazionale.