Sugli scudi la prestazione degli atleti del Club Scherma Cosenza che riportano a casa due vittorie nelle due categorie, con Lorenzo Gaudio nella gara di spada maschile e Maria Grazia Tedeschi nella spada femminile.
Gaudio e Tedeschi hanno così confermato di essere gli atleti da battere, sono loro infatti il campione e la campionessa regionali in carica.
Nella gara che ha inaugurato la stagione agonistica c’è da registrare una interessante novità per la scherma calabrese. Quest’anno molti atleti hanno cambiato club di appartenenza, in un numero mai registrato nella nostra regione, e dando così il via a un inedito “scherma-mercato”.
Tornando alla cronaca della gara, Gaudio si è confermato ai vertici della spada regionale dopo una gara affrontata in scioltezza. Solo nella finale, contro il compagno di club Gustavo Valente, il giovane Lorenzo ha trovato un atleta in grado di metterlo in difficoltà.
Leggermente più tormentato il percorso di Tedeschi che, dopo un girone non perfetto, ha ritrovato il suo ritmo fino a dominare la finale contro l’esordiente ed emozionatissima Ylenia Scialabba.
Si sono qualificati alla fase nazionale i primi otto classificati nella gara di spada maschile: Lorenzo Gaudio e Gustavo Valente (Club Scherma Cosenza), Gaetano Bilotta (Accademia di Scherma Calabrese), Dario Pontillo (Scherma Reggio), Mauro Monteforte (Club Scherma Cosenza), Andrea Flocco e Federico Retez (Accademia di Scherma Calabrese) e Mattia Angotti (Club Scherma Cosenza); e le prime tre classificate nella gara di spada femminile: Maria Grazia Tedeschi (Club Scherma Cosenza), Ylenia Scialabba (Accademia di Scherma Calabrese) e Alessandra Villa (Accademia della Scherma Reggio Calabria).