La stagione in pista dell’atletica calabrese rientra nel vivo, con i lanciatori in grande spolvero in occasione dei Campionati Regionali Individuali riservati alle categorie Cadetti ed Allievi, disputatisi a Siderno nel weekend del 15 e 16 settembre u.s.. Un Riccardo Ferrara (Atletica Olympus) mai domo, al culmine di una splendida stagione che lo ha visto protagonista anche nella categoria assoluti, attende l’ultimo lancio per scagliare il peso a metri 18,44, familiarizzando sempre di più con la tecnica rotatoria e consolidando il secondo posto in graduatoria nazionale, dietro solo al fenomeno pugliese Carmelo Musci. Strepitosa la prova dell’enfant prodige Alessandro Raneri (Atletica Olympus), che ritrova l’entusiasmo ed il coraggio dei tempi migliori, spedendo l’attrezzo a 62,61 metri, seconda misura nazionale 2018, dietro al ligure del Cus Genova Davide Costa (63,80m). Sempre nei lanci targati Atletica Olympus merita attenzione la performance di Vitaliano Rappoccio, cadetto al primo anno di categoria, già in possesso del minimo A, vincitore del titolo regionale con la misura di metri 14,11. Il reggino Giovanni Barletta (Atletica Olympus), reduce come Ferrara dai campionati italiani assoluti di Pescara, domina i 400m in 48”40, ripetendosi il giorno dopo sui 200m con 22”66, dietro di lui lo junior della Tiger Castrovillari Zohair Hadar (51”40/23”67). Alessandro Vitale (Sporting Club), conferma in 9”73 l’imbattibilità regionale sugli 80 metri cadetti, regolando controvento il lametino Pasquale De Fazio (Atletica Amica) 10”02 ed il cosentino Gianmarco Molinari (Cosenza K42) 10”13. Sulla distanza dei 300 metri si ripete il duello tra Vitale e De Fazio, con la vittoria del primo in 38”85 su 39”38, ai piedi del podio Luigi Donato (Corricastrovillari) in 41”53. Vittoria doppia per Antonio Nucera (Atletica Barbas) che si impone in solitaria sugli 800 e 1500 metri assoluti, migliorando entrambi i personal best con 2’01”18 e 4’12”69. Degno di nota il 3000m di Semmah Ahmed (Atl. Cosenza) che quasi in solitario fa il personale con il tempo 9’28”51. Nelle donne la junior Giulia Romeo (Atletica Barbas) vince 200m e 400m (28”25/65”14), mentre Beatrice Romeo (Atletica Olympus) si aggiudica i 100m in 13”03, davanti all’allieva Cecilia Trocino (Scuola Atl. Krotoniate) 13”50 ed alla junior Lucia Zaccato (Corricastrovillari) 13”77. Nella categoria ragazzi il promettente Matteo Caputo (Atletica Rendese) è primo su 60m e salto in lungo, con il crono di 8”63 e la misura di 4,56m. Da segnalare per i campionati regionali staffette, il titolo regionale con annesso record di categoria nella 4x400m M55 in 4’38”85 per la Libertas Lamezia (Isabella Carlo Luigi, Falvo Vincenzo, Guzzo Antonio, Brancatelli Federico), e l’ottimo 46”80 nonostante qualche sbavatura nei cambi siglato nella 4x100m cadetti Calabria, dal quartetto formato da Gianmarco Molinari, Pasquale De Fazio, Gabriele Chilà ed Alessandro Vitale.