Sabato 7 e domenica 8 luglio u.s. al “Racidi” di Siderno sono andati in scena i Campionati Regionali Individuali Assoluti e di Pentathlon lanci Master; con questa manifestazione si conclude la prima parte del calendario estivo su pista. Le prestazioni degli atleti sono state condizionate dalle raffiche di vento provenienti da nord-ovest e da un tempo molto variabile, in sintesi le maglie di campione regionale al maschile sono state assegnate a: Trapasso Tommaso nei 100m (Fiamma Atl.Catanzaro), Zurzolo Alessandro 200m (Zagara Asd), Barletta Giovanni 400m (Atl.Olympus), Hadar Zohair 800m (Asd Tiger Running), Nucera Antonio 1500m (Atl.Barbas), Abruzzese Raffaele 5000m (Hobby Marathon Catanzaro), Nasr Allah Youssef 400hs (Zagara Asd), doppietta per Luvarà Santo nel lungo e triplo (Atl.Barbas), e per Barbaro Domenico nel peso e disco (Atl.Barbas), in fine nel giavellotto Sergi Luca (Atl. Minniti). Per le donne le maglie sono andate a: Romeo Beatrice nei 100m (Atletica Olympus), Zaccato Lucia 200m (Asd Corricastrovillari), Romeo Giulia 400m (Atl.Barbas), Quattrone Valentina 800m (Fiamma Atl.Catanzaro), Lucisano Federica 1500m (Atletica Olympus), Paone Francesca 5000m (Hobby Marathon Catanzaro), doppietta lungo e triplo per Provenzano Katia dell’ Atl. Barbas.

Nelle due giornate di gare, la società Atletica Olympus per il secondo anno consecutivo, ha voluto premiare in ricordo del compianto Bruno Ambusto, le migliori prestazioni tabellari maschili e femminili. Le distinte classifiche hanno visto prevalere per le donne: Beatrice Romeo dell’Atletica Olympus con 789 punti e il compagno di squadra Giovanni Barletta con 846 punti. Il premio sarà consegnato ai due atleti dalla famiglia Ambusto, presso la sede della Fidal Regionale alle ore 11.00 di venerdì 13 luglio p.v.

Folto il numero di partecipanti al pentathlon lanci Master, con atleti giunti anche da altre regioni per acquisire punteggio valido per la classifica nazionale del Grand Prix Pentathlon Lanci. Alla fine delle cinque prove previste dal regolamento, vale a dire: martello, peso, disco, giavellotto e per ultimo il martello con maniglia corta, si sono laureati campioni regionali nelle varie categorie: Laganà Demetrio SM35 (Atl. Amatori Reggio Cal.) con 1590 punti, Vaccari Antonio SM50 (Atletica Cosenza) con 3274 punti, Palmieri Agostino SM60 (Libertas Atl. Lamezia) 1990 punti, per la categoria SM75 Laganà Umberto (Atl. Amatori Reggio Cal.) con 2966 punti e Laganà Giuseppe (Atl. Amatori Reggio Cal.) 1732 punti per gli SM80.Per le donne SF55 1a Grandinetti Maria (Atletica Cosenza) con 3598 punti. Gli altri partecipanti hanno ottenuto i seguenti risultati: Longo Francesco SM 45 (A.S. Dilett. Atl. Villafranca) 3106 punti, D’Antonio Mario SM45 (Lagarina Crus Team) con 2660 punti. Per la categoria SM50, Le Donne Davide (Pol. Europa Messina) 2061 punti e Laganà Antonino (Atl. Amatori Reggio Cal.) con 1157punti. Per la categoria SM60  Locati Lorenzo (Atletica Monza) 3369 punti, per gli SM75 Ammendola Giuseppe (Atl. Amatori Reggio Cal.) 2698 punti.

Infine, da segnalare due ottime prestazioni nelle gare di contorno: la prima, relativa alla cadetta primo anno Giuliana Briguglio dell’Atletica Minniti, che finalmente trova la ritmica giusta sugli ostacoli e ferma il crono a 14”08, la seconda per merito dell’allievo anche lui primo anno di categoria Alessandro Raneri dell’Atl. Olympus, che alla prima prova lancia il martello a 57,71m migliorando di poco il personale e un nullo di pedana vicino ai 60m alla quinta prova.