Alessandra Benedetto, dopo la tappa di Guadalajara, conquista allo Sporthalle Alpenstrabe di Salisburgo altri punti validi per il ranking mondiale di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’atleta reggina, allenata e diretta dal Coach Riccardo Partinico, lo scorso 3 marzo in Austria, nella categoria di peso -68 kg, tra le 96 atlete partecipanti ha superato i primi due turni vincendo contro Anarbay Alzhan (Kazakhstan) e contro Boumali Nacira (Francia), al terzo incontro ha ceduto il passo all’atleta Yilmaz Fatma (Egitto).

Il “meccanismo” ad eliminazione diretta che regolamenta le gare di Karate è micidiale, si rischia di attraversare l’Oceano, arrivare sul tatami e uscire dalla gara dopo appena due minuti. E’ successo all’italiana Sara Cardin (campionessa del mondo) e ad altri atleti classificati ai primi posti del rankig mondiale.

Il circuito 2018 “Karate1 Serie A” è aperto alle atlete più qualificate del mondo. A Salisburgo è stato record di iscritti, 1596 atleti provenienti da 88 nazioni, alla prima tappa spagnola di Guadalajara si sono contati invece 1324 atleti. Le prossime tappe si svolgeranno dal 21 al 23 settembre a Santiago (Cile) e dall’8 al 9 dicembre a Shanghai (Cina). L’Atleta reggina parteciperà ad entrambe le gare e ha già ripreso gli allenamenti in vista dei prossimi campionati italiani assoluti in programma al Palasport “Matteo Pellicone” di Ostia Lido (Roma) il prossimo 15 aprile.