Si vince tutto, non si molla niente. En plein degli atleti della scuola Olimpia allenati dal maestro Fabio Cusato alla seconda edizione della Calabria Cup Mma – Grappling, No – Gi che si è tenuta nella mattinata di ieri a al Palakro di Crotone. Una manifestazione extraregionale alla quale hanno partecipato scuole provenienti da ogni parte della Calabria ed anche da fuori regione.

I tre atleti della scuola Olimpia hanno vinto i rispettivi incontri dimostrando delle doti fisiche non inferiori a nessuno, ma soprattutto una tecnica sopraffina.

Gaetano Menzano ha vinto per Ko tecnico il suo incontro di Mma. Rapidità e precisione nei suoi colpi che sono stati efficaci. Per lui un’ulteriore conferma.

Bruno Audino invece ha vinto ai punti. Il possente atleta al suo esordio in classe ottantaquattro chili in botte da orbi. Il suo incontro è stato più equilibrato, ma i suggerimenti che sono arrivati dall’angolo del maestro Cusato sono stati fondamentali.

Nota di merito per la giovanissima Giulia Ceraudo che all’esordio in una manifestazione ha stupito tutti. Il suo incontro di Grappling è durato meno di trenta secondi e sugli spalti tutti a bocca aperta. Ha stupito l’intero palazzetto Ceraudo, tranne il maestro Cusato che l’ha preparata con puntiglio e i compagni di allenamento che ogni giorno fanno sparring con lei in sedute estenuanti, ma evidentemente produttive. Vittoria a dir poco netta perché è arrivata per submission, ossia sottomissione. Dopo una leggera schermaglia iniziale con uno scatto felino Ceraudo è riuscita a fare una presa da soffocamento all’avversaria che è stata così costretta ad arrendersi.

L’altissima qualità della preparazione degli atleti della scuola Olimpia data dal maestro Cusato è stata confermata anche dai più piccoli.

Una decina quelli che hanno partecipato all’evento e nessuno ha sfigurato nel proprio incontro (nei combattimenti dei piccoli vincono entrambi), anzi la tecnica, la grinta ed anche la personalità dimostrata fanno ben sperare. Fra di loro potrebbero esserci i campioni di domani.

Il tutto sotto lo sguardo attento e gli incitamenti della fresca campionessa del mondo Fabiana Giampà che ha dispensato consigli e suggerimenti.

Bottino ottimo per la scuola Olimpia che archiviata questa manifestazione da lunedì inizierà già a pensare alla prossima manifestazione per migliorare ulteriormente.