Idam Ayoub vince la quinta edizione della Minimaratona del Vino evento podistico tenutosi a Cirò Marina. Ad organizzare la manifestazione, l’Asd Cirò Marina che Corre, presieduta da Luigi Capitò, la Minimaratona del Vino, giunta alla sua quinta edizione, ed inserita nel calendario della Fidal Regionale, è stata organizzata con il patrocinio del Comune di Cirò Marina ed in stretta collaborazione con la Uisp Crotone. A dare come sempre, supporto logistico alla manifestazione, la fattiva collaborazione della Misericordia di Cirò Superiore, Misericordia Cirò Marina, l’associazione Polizia Ambientale Cirò Marina, l’Associazione Mediterranea di Cirò Marina, il corpo Guardie Ecozoofile di Crotone. La location di quest’anno è stata l’azienda vinicola Ippolito sita in via Tirone, dove è avvenuta la partenza e l’arrivo dei circa 120 partecipanti giunti da tutta la regione. Infatti, sono state numerose le società podistiche presenti, ben 15 provenienti da tutta Italia, che si sono ritrovate con i loro atleti, in una soleggiata mattina di novembre a competere lungo l’affascinante percorso di circa 10 km tra i vigneti del Cirotano. Ad aggiudicarsi questa 5° edizione è stato l’atleta tesserato con la Cosenza K42 ma residente a Crotone Idam Ayoub, seguito al secondo posto da Paolo Audia della Juresport  di San Giovanni In Fiore  ed al terzo posto Alberto Giungato della Cosenza K42. Per le donne vince Desalvo Maria della Dojo Judo Running, seguita al secondo posto da Oliverio Anna Maria e terzo posto per Bartoletti Maria Gabriella della Cosenza K42.  Ottime posizioni conquistate dagli atleti della Ciro’ Marina che Corre rispettivamente con Cataldo Russo, Vincenzo Doritti, Andrea Cardone, Vitale Santino, Daniele Elia, Candelise Roberto, Bossio Salvatore, mentre salgono a podio Marco Barone secondo di categoria Promesse e Roberto Gaffuri di Rossano terzo classificato nella categoria Promesse. Inoltre da segnalare in campo femminile per la Cirò Marina che Corre, un brillante primo posto di categoria Seniores Femminili, per Silvia Aloisio e terzo posto sempre nella stessa categoria, per Ida Cardace.

Per quanto concerne la gara non competitiva, quest’anno ha avuto una grandissima partecipazione di appassionati che sempre piu’ si avvicinano a questa disciplina; importante la partecipazione del centro Sprar del 12 stelle di San Nicola dell’Alto, gestito dal centro Agape di Strongoli, i cui dirigenti, in modo encomiabile, hanno contribuito a dare la possibilità di partecipazione a sei ospiti del centro. I ragazzi extracomunitari, accompagnati dai dirigenti del centro Spar, hanno con entusiasmo preso parte alla manifestazione salendo addirittura sul gradino piu’ alto del podio, infatti a vincere la gara non competitiva è stato Suleyman Bande seguito al secondo posto da Mario Ierardi ed al terzo posto un altro ospite del centro Spar le 12 stelle, Mustafà Dianfà. In campo femminile si aggiudica la gara non competitiva Concetta Dell’Aria, secondo posto per Silvia Ciampa’ e terzo posto per Maria Chiara Scilanga. Premiato per la non competitiva, il vincitore piu’ giovane, Vincenzo Aromolo ed il meno giovane, Enrico Vrenna nonché anche l’ultimo arrivato al traguardo Giovanni Parente. Premiate anche le prime società piu’ numerose presenti all’evento, con la Milonrunners Crotone al primo posto e la Juresport e Dojo Judo Running a pari merito. Presenti per l’occasione, alla premiazione degli atleti, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Cirò marina, l’Assessore al Turismo e Spettacolo Antonio Castiglione ed il consigliere Antonio Pace, presenti anche i consiglieri Fidal Calabria Francesco Misasi e Santo Mineo. Al termine della manifestazione, un ricco buffet di prodotti tipici locali, offerti dalle aziende Crogliano Michele, dalla panetteria L’Antico Forno di Lagana’ Pietro e dell’azienda Gastronomia Parrilla, con la sardella e le olive, accompagnate, come giusto che fosse, dai vini Cirò. Quei vini che quasi tutte le cantine del comprensorio hanno offerto e donato agli organizzatori per le degustazioni e per omaggiare tutti gli atleti partecipanti.

“Una festa dello sport e del vivere sano” afferma il presidente Capitò che ha sottolineato l’impegno dei sui ragazzi, grazie ai quali è stato possibile l’organizzazione dell’evento, ribadendo che “questa è una vittoria non solo per la squadra ma anche per tutta la nostra città”.

Fonte: calabria.fidal.it