Due giovanissimi della “cantera” Segato sono stati invitati dal Genoa per uno stage valutativo nei giorni 3 e 4 maggio. Si tratta di Domenico Manglaviti, anno 2002, centrocampista centrale, pilastro della squadra da record giovanissimi della Segato e capitano della rappresentativa Regionale Calabria e Ferdinando Pannuti, talentuoso trequartista anno 2003 messosi in evidenza durante le gare amichevoli che la Segato ha disputato a Perugia ed a Roma contro la Lazio.

I calciatori saranno accompagnati dal responsabile Agostino Cassalia, che ha rilasciato la seguente dichiarazione: “E’ stato un anno intenso e molto importante per la crescita di molti calciatori, con tanto orgoglio, senza presunzione e con l’umiltà che ha sempre contraddistinto la nostra società. Posso affermare che la Segato in questi anni è diventata un punto di riferimento per le società professionistiche che puntano sul settore giovanile, una nota di merito va al nostro staff tecnico ed un ringraziamento a tutti coloro che hanno dato fiducia alla Segato.

Raccogliamo i frutti della programmazione tecnica ostacolata dalla grave mancanza di una struttura per la quale ci siamo costantemente rivolti alla amministrazione comunale di Reggio Calabria senza avere purtroppo alcun riscontro.

A breve altri calciatori della Segato avranno la possibilità di mettere in mostra le loro qualità per l’interessamento delle più importanti società professionistiche italiane.

 A Domenico e Ferdinando un grosso in bocca al lupo fiduciosi delle loro qualità”.