Atletica – La Cosenza K42 nella top ten master italiana di Cross


venerdì 25 marzo 2016
9:50
sport strill.it tutto lo sport

La Cosenza K42 si piazza tra le prime dieci società master d’Italia ai Campionati Nazionali di corsa campestre disputatisi a Fiuggi domenica scorsa e conclude in Ciociaria una stagione invernale da incorniciare. Dopo l’exploit in regione con tutte le categorie, il club podistico bruzio conquista un ottimo 8° posto agli italiani di specialità e si avvia ad affrontare le gare su strada con la consapevolezza di poter competere alla pari con i team più prestigiosi. Sul circuito ricavato all’interno del Parco della Fonte Anticolana della cittadina termale, sulla prova dei 6 chilometri, nella categoria SM35 sono andati a punti il marocchino Mustapha Habchi, giunto 8° al traguardo, Salvatore Arena classificatosi 15°, Domenico Focà 22°, Armando Remorini 27°, Stefano Bruno 29° ed Emanuele Franzese 35°. Nella categoria SM40 Massimo Palermo è 35° e Luca Consolo 40°. Ottimo il bottino di punti ottenuto dalla SM45 con Francesco Turano 19°, Francesco Monti 24°, Luigi Imbrogno 28° e Massimiliano Caputo 38°. Mario Ras chiude al 63° posto. Gialloneri protagonisti nella SM50 con il secondo posto conseguito da Giovanni Pronestì, vero e proprio outsider di batteria, insediatosi in testa alla corsa da subito e conclusa con il suo primo podio italiano in carriera. Giuseppe Calabrese si aggiudica un 23° posto pesante ai fini della classifica finale. Strategico in egual misura il 31° posto di Massimo Ragusa. Giovanni Curia arriva 43°. Lucio Luciani 67° e Cosimo Raho 68°. Sfortunata la prova di Francesco Scordino infortunatosi prima dell’arrivo dopo una gara esemplare. Tonino Posa febbricitante invece non parte neanche. Forfait durante il riscaldamento anche per Carmine Vizza e la SM55 viene affidata a Carmelo Pastura e Franco Rinaldi, piazzatisi rispettivamente 32° e 43°. Positivo il rientro in una competizione nazionale di Amedeo De Marco classificatosi 18° nella SM60. Nella stessa categoria Enzo Remorini si piazza 42° e Pasquale Marra 53°. Noie muscolari bloccano il toscano Mauro Valdrighi, costretto al ritiro dopo pochi metri. Nella SM65 Vincenzo Burreci e Vincenzo Biondi si classificano 32° e 34°. Alla fine assemblati i migliori dieci punteggi maschili realizzati in Ciociaria, la K42 scala un paio di gradino del ranking over35 e si posiziona ottava su settantasette società partecipanti. Non cambiano invece gli equilibri al vertice del podismo nazionale rispetto al passato, con i genovesi della Cambiaso Risso che si aggiudicano lo scudetto 2016 ai danni degli emiliani della Avis Castel San Pietro. Nella disputa femminile sulla distanza dei 4 chilometri, spicca il 2° posto conquistato dall’atleta greca Spyridoula Souma, che le vale l’argento nella categoria SF50. Stessa grinta tra le SF55 con Grazia Toma lesta nel finale a recuperare posizioni, tanto da guadagnare un meritato bronzo. Brava Simona Belvedere giunta 13^ nella categoria SF35. Irene Pascone è 19^ tra le SF45. Rosetta Strancone 10^ tra le SF65. Con solo cinque risultati utili sugli otto previsti dai regolamenti federali, non dispiace affatto il 15° posto conseguito dalle atlete calabresi nella classifica di società che lascia scorgere solidità su cui costruire nel prossimo futuro un team competitivo. Il titolo a squadre donne va all’Atletica Paratico di Brescia che anticipa di un solo punto il Road Runners Club Milano.

Print Friendly
  • Livescore calcio offerto da http://www.livescore.it

  • Classifica calcio offerti da livescore.it