La Palmese fa la conta dei danni subìti dopo la sconfitta interna contro il Siracusa. Beffato in campo da due calci di rigore abbastanza dubbi, si è vista presentare un conto salatissimo anche dal Giudice Sportivo. Squalifiche e multe inflitte a società e giocatori, come se non bastasse quanto accaduto all’interno del rettangolo di gioco, riguardo decisioni arbitrali risultate poi decisive. Lo spazio ed il tempo per recriminare su quanto accaduto, però, è pochissimo e non avrebbe comunque senso tornare sugli episodi verificatisi, per il semplice motivo che esattamente tra due giorni si dovrà nuovamente scendere in campo. Non per una sfida qualunque, ma per il derbissimo da giocarsi al Luigi Razza contro la Vibonese. Dove fondamentale sarà riuscire a conquistare punti, perchè adesso il rischio play out è un pericolo concreto. Ci si affida alla esperienza di mister Salerno per provare a venire fuori da una situazione delicata e per il recupero di energie fisiche e mentali, necessarie per affrontare una gara di elevata delicatezza. Sul fronte Vibo, invece, il turno infrasettimanale ha consegnato una vittoria che probabilmente, per una serie infinita di motivi, può valere molto di più dei tre punti.

vibonese regginaI rossoblu hanno vinto sul finale di gara grazie ad una prodezza di Crucitti, lo stesso giocatore che nel corso dell’incontro, aveva fallito un calcio di rigore, il terzo su sei concessi alla Vibonese in questa stagione. Dicevamo vittoria pesante, che rimette a posto almeno per ora la classifica e rende più stabile la panchina di mister Di Maria. Dire di essersi lasciati alle spalle la crisi, potrebbe risultare azzardato, il derby con la Palmese, in questo senso, darebbe interessanti indicazioni.