Davanti al pubblico delle grandi occasioni la Golem Software Palmi si impone con classe e determinazione alle avversarie della Lilliput Settimo Torinese, finisce 3 a 1 con le ragazze del Palmi sotto la gradinata ad abbracciare idealmente i tifosi che hanno voluto tributare alla squadra del presidente Massimo Salvago una meritata standing ovation.

Tre punti importantissimi, tre punti storici per la squadra calabrese che ha dato il meglio di se per avere la meglio sulla Lilliput ben guidata dal coach Moglio. Fatta eccezione per il secondo set, dove la Golem scappa via subito 4 a 0 per poi mantenere stabilmente fino a 10 punti di vantaggio per chiudere poi con un +15 il set, certificato da un 25/10 senza storia, la partita racconta di un match vissuto praticamente punto a punto con continui sorpassi e contro sorpassi nei punteggi parziali. Trascinata dalla solita Ramona Aricò (21 punti per lei) e dalla migliore giocatrice dell’incontro, Carla Cotito Rueda, la nazionale peruviana che ha messo a terra ben 22 punti (top scorer del match), la Golem ha portato a casa i primi tre punti nel campionato vincendo la sfida tra le due neo promosse. Un giorno storico quello vissuto ieri a Palmi tra le mura amiche della palestra provinciale “Mimmo Surace” di Palmi, che in molti faranno fatica a scordare. La Golem ha potuto contare anche sulla rientrante centrale bulgara Petkova che sotto rete ha fatto valere centimetri ed esperienza mettendo a referto 9 punti e sulla verve in attacco di Francesca Moretti che mette a referto 14 punti e contribuisce a trascinare le sue compagne alla conquista del terzo e quarto set. Da segnalare i tre punti della regista, Elisa Moncada, che non disdegna mai di timbrare il referto, e i 7 punti dell’ottima centrale Ludovica Guidi. Da applausi i continui e spettacolari salvataggi del libero, Geraldina Quiligotti.
La Lilliput Settimo Torinese, dopo l’ottima prova di sette giorni fa dove ha costretto Forlì, una delle corazzate del girone, al 5 set, ha sciolinato, a tratti, buoni sprazzi di pallavolo, con riscontri più che positivi dal campo offerti dalla Biganzoli, per lei 16 punti, e dalla Baggi che mette a referto 15 punti. Da rivedere il clamoroso passaggio a vuoto del secondo set dove praticamente la Golem non ha fatto fatica a chiudere. Ottima la rimonta di carattere registrata nel corso del quarto set quando le ragazze della Lilliput, sotto 24 a 20, hanno trascinato la Golem sino al 26/24 sfiorando l’approdo al tie break.
«Sono contento di questi primi storici tre punti per la Golem – sono state le parole del coach Jordan Kruomov – che ci ripagano dal duro lavoro portato avanti nel corso della settimana. Dobbiamo proseguire su questa strada già da domenica prossima quando andremo ad affrontare il Rovigo in trasferta».
TABELLINO:
Golem Software Palmi – Lilliput Settimo Torinese: 3 – 1 (23/25 25/10 25/21 26/24)

Golem Software Palmi: Moncada 3, Rueda 22, La Rosa n.e., Aricò 21, Moretti 14, Guidi 7, Quiligotti (L), Bortolot n.e., Speranza n.e, Tomaselli n.e., Petkova 9, Barbagallo (L2) n.e.. All. Kroumov

Lilliput: Bazzarone, Minati 8, Midriano 8, Akrari 8, Biganzoli 16, Baggi 15, Parlangeli (L), Morello, Giacomel, Bruno, Bogliani n.e., Buffo, Kone n.e., Bosi n.e. (L2). All. Moglio

Arbitri: Giorgia Spinnicchia e Roberto Guarneri