Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Guarascio si gode il Cosenza “Club cresciuto in armonia”
GUARASCIO Eugenio

Guarascio si gode il Cosenza “Club cresciuto in armonia”

di Valter Leone – In ritiro e con la squadra al completo. O quasi, visto che per chiudere il cerchio mancherebbe ancora una pedina che proprio numericamente manca nell’organico. Ovvero un’altra punta. “Caratteristiche? Che sia forte…”, ha detto Roselli giovedì a margine della prima uscita stagionale del Cosenza. Dove c’era anche il presidente Guarascio, il quale ha portato a casa i primi complimenti della stagione legati proprio all’ennesimo passo in avanti fatto dal club per quel che concerne la costruzione della squadra. “Evidentemente – ha sottolineato il massimo dirigente dei Lupi – siamo cresciuti. Lo abbiamo fatto in armonia con tutte le componenti del Cosenza calcio e gradatamente. Abbiamo imboccato la strada giusta, che dobbiamo continuare a percorrere anche per regalare le giuste soddisfazioni ai nostri tifosi”.
Una società cresciuta anche nei rapporti con club importanti di serie A come Genoa, Udinese e Palermo, dai quali sono arrivati in prestito giovani di valore come Soprano, Ventre, Vutov e Fiordilino. “Pure di questo siamo molto soddisfatti, è chiaro che per noi – tiene a precisare con un pizzico di orgoglio Guarascio – è una responsabilità ulteriore. Questi club hanno avuto fiducia in noi, per cui non possiamo permetterci il lusso di sbagliare nella gestione e nella valorizzazione di questi giovani”.
La squadra costruita dal direttore sportivo Meluso soddisfa in pieno il massimo dirigente del Cosenza. Un lavoro scrupoloso, fatto in sintonia con l’allenatore e che ha rispettato le indiciazioni della società, ovvero puntare sui giovani per garantirsi anche il sostegno economico della Lega Pro. “Rispetteremo la norma che prevede l’organico di 24 calciatori di cui 8 under 21. In questa parentesi di mercato sono stati fatti sforzi notevoli che non abbiamo voluto far pesare, perché riteniamo sia giusto così. Noi come società abbiamo fatto la nostra parte, adesso spero molto nella risposta positiva da parte dei tifosi. La campagna abbonamenti? Ci stiamo lavorando da tempo ma aspettiamo di capire come sarà formulato il nostro girone se da 16, 18 o 20 squadre. Appena ne avremo certezza, lanceremo la campagna abbonamenti”.