di Valter Leone – Il grande momento del Rende prosegue oltre il campionato. La squadra di Bruno Trocini si prepara alla festa di fine campionato con la già promossa Akragas, prima del rush finale dei playoff. Domenica al Lorenzon si annuncia una giornata di festa anche se il tecnico terrà a riposo infortunati e diffidati. Infatti, non dovrebbero fare parte dell’undici iniziale i vari Musca, Fiore, Simone e Federico Caruso, Ruffo, Crispino e Scarnato. Ma c’è ugualmente voglia di chiudere la stagione regolare con una prestazione da Rende.

Intanto dal club di via Fratelli Bandiera si esulta a un latro trauardo: “Dopo il secondo posto in classifica, il Rende stacca anche il biglietto per partecipare alla prima fase della prossima Tim Cup. Infatti – si legge nella nota della società biancorossa – oltre ai sette club già promossi in Lega Pro, sono soltanto cinque le società di Serie D che si sono già assicurate matematicamente il secondo posto: Altovicentino (Girone B), Fano (Girone F), Viterbese (Girone G), Taranto (Girone H) e Rende (Girone I). Un piazzamento che quest’anno, salvo diverse disposizioni della Lega di A che gestisce direttamente il trofeo nazionale, vale davvero tanto sia in chiave playoff, visto che qualifica la formazione di Trocini direttamente alla finale del proprio girone, sia per l’ormai consolidata prassi che vuole le seconde classificate in Serie D partecipare di diritto alla prossima Coppa Italia (Tim Cup)”.

Insomma, quella vissuta dal Rende è certamente una stagione da mettere in cornice. Secondo posto a parte, va riconosciuto a Trocini di avere fatto un lavoro straordinario per quel che concerne la crescita dei giovani. Una base sulla quale continuare a lavorare anche nella prossima stagione. E infine la notizia appresa dal club in queste ore. “La Tim Cup è una realtà, adesso sognare non costa niente”.