PALMI (RC) -Termina alle 17 e 53 di domenica 19 aprile 2015 l’avventura in Eccellenza per la ultracentenaria U.S. Palmese 1912. Dopo ben 27 anni, i neroverdi ritornano in serie D alla fine di un campionato che ha visto la corazzata di mister Rosario Salerno assoluta protagonista sin dalla prima giornata del torneo: battuti tutti i record in circolazione. Superati tutti e tutto. Un trionfo totale, senza precedenti. Cosa chiedere di più? Diremmo nulla con la passionale tifoseria neroverde che anche in occasione ha sentito la necessità di dimostrare la loro gratitudine a questa Palmese per le immense soddisfazioni, per aver trasformato in realtà il sogno della Serie D, una categoria che mancava da Palmi e dal leggendario “Lopresti” da troppo, troppo tempo. Un grazie di cuore al Presidente Pino Carbone, l’assoluto protagonista di questo trionfo.
RECORD SU RECORD: control’indimenticabile mister Claudio Morelli e il fratello Massimo, nell’ultima gara della stagione di fronte ad un Cutro con in campo soltanto 6 titolari, è stato l’ennesimo trionfo: 5 a 0 in scioltezza. A segno Angotti, Tedesco, Saturno e doppietta di Marco Foderaro. Altro record annientato: soltanto vittorie per la Palmese nelle gara giocare al leggendario “Lopresti”: 15 su 15.
IL TABELLINO DELL’INCONTRO:
U. S. PALMESE 1912 (4-3-3):Nania (95), Andiloro ((96), Curcio, Cordiano (cap.), Tedesco, Sinicropi, Foderaro(15’st Arcuri (95), Torchia (95), Angotti , Corsale (7’st Giacco (96), Saturno (31’st Crescibene). A disposizione: Caputo, Mascaro, Dascoli, Mandarano. Allenatore: Rosario Salerno.
A.S. CUTRO CALCIO 1965 (4-4-2):Maruca (96) (1’st Sitra), Stirparo (97), Guarieri (96) (1’st Proietto (95), Tambaro (97) (12’st Garofalo (97), Squillace, Maione, Cosentino, D. Aiello (98), Russo (cap.), Grugliano, Mercuri. A disposizione: Ciampà (98), Brugnano (98), Vasapollo (98). Allenatore: Claudio Morelli.
ARBITRO: Stefania Genoveffa Signorelli di Paola (assistenti: Riccardo Mondella di Lamezia Terme e Bruno Idà di Vibo Valentia).
MARCATORI: 16’pt Angotti, 45pt ‘Tedesco, 2’st Saturno, 5’e 13’ st Foderaro.
NOTE: spettatori 800 circa. Pomeriggio soleggiato. La temperatura segnava 21 gradi. Ammonito: Sinicropi (P) 40’pt. Calci d’angolo 6 a 4 per la Palmese. Recupero: 1’pt; 0’st.
IL CALCIO CHE PIACE. LA PALMESE E’ LA SQUADRA PIU’ FORTE D’ITALIA, UNA STAGIONE DA RECORD:
la Palmese matematicamente in serie D dallo scorso primo marzo quando ha chiuso i conti con le avversarie con sette turni d’anticipo, con la vittoria di ieri ottenuta contro il Cutro, tocca la stratosferica quota di 85 punti e supera abbondantemente il recorddetenuto dalla Villese. La Palmese del Presidente Pino Carbone, infatti, è la squadra statisticamente più forte d’Italia, dalla Serie A ai campionati di Eccellenza di tutta Italia.
NUMERI IMPRESSIONANTI E IL PRESIDENTE CARBONE SI STROFINA GLI OCCHI: una marcia trionfale quella fatta registrare dalla Palmese:stracciatitutti i record di punti e di vittorie. Campionato vinto in netto e clamoroso anticipo e una stagione indimenticabile. E’ la squadra italiana più forte la Palmese; l’ultracentenario club neroverde di fatto ha conquistato il record assolutocon una media punti di 2,83 a partita, frutto di 28 vittorie, un pareggio e soltanto 1 sconfitta in 30 gare disputate. La U.S. Palmese 1912 (matricola numero 69288) di mister Rosario Salerno vanta il miglior attacco del torneo (76 reti realizzate), la miglior difesa in assoluto (solo 16 goal subiti), +21 punti di distacco dalla Vibonese seconda in classifica. Diciassettesima vittoria consecutiva. Capocannoniere della stagione è il neroverdeFrancesco Piemontese autore di ben 21 reti (3 su calcio di rigore). Media inglese +26.Una marcia strepitosa! Una media da fare invidia al Barcellona di Guardiola e Messi o alla Juventus di Conte.L’ultracentenario club della Piana ha stupito tutti con il Presidente Pino Carbone, autentico protagonista della vittoria,che si strofina gli occhi e riporta a Palmi la Serie D. Un Presidente, Carbone, che rimarrà nella storia della Città.

PREPARATO E VINCENTE ROSARIO SALERNO:nato a Rocca di Neto (Crotone) 52 anni fa ma da anni residente a Lamezia Terme, mister Salerno arriva a Palmi l’estate scorsa, a luglio. Insieme al Presidente Carbone (fondatore e segretario nazionale del Sindacato ConfLavoratori) mette in piedi un progetto pluriennale mirato a fare in modo che la squadra possa non essere solamente una comparsa in Serie D. Insieme al patron,al diesse Angelo Soracee a Antonio Mazzei, costruiscono un organico forte con la prospettiva che i calciatori possano essere, in larga parte, riconfermato negli anni.
“RICORDANDO CHI NON C’E’ PIU’”: la bellissima iniziativa a cura del GTP (Gruppo Totalitari Palmese 1993) in collaborazione con la U.S. Palmese 1912. Una lapide in marmo affissa all’interno del “Lopresti” con stampati i nomi di chi, dall’alto insieme agli Angioletti, segue sempre la sua Palmese.
TARGHE E RICONOSCIMENTI A CURA DEI “BOYS PALMI ‘78”:
“Il gruppo organizzato “Boys Palmi ’78” ha voluto omaggiare mister Claudio Morelli e il fratello Massimo, Mister D, Rosario Salerno,e il Presidente Pino Carbone con una targa ricordo perché persone, prima che grandi professionisti, che hanno amato i colori neroverdi della U.S. Palmese 1912.
A MISTER SALERNO:La riconoscenza che intenDiamo Dimostrare oggi è ben poca a confronto Di ciò che ha fatto per la nostra Palmese. A Mister D, Rosario Salerno, con affetto. “Boys Palmi ‘78”
A MISTER CLAUDIO E AL FRATELLO MASSIMO: Un saluto e un grazie sincero da coloro che vi ammirano e vi pensano sempre. Ciò che avete fatto per la nostra Palmese rimarrà indelebile. A Claudio e Massimo Morelli, con stima e affetto.
“Boys Palmi 78”
AL PRESIDENTE CARBONE: Sei stato il protagonista assoluto della vittoria. Hai riportato la Palmese in D dopo 27 anni. Grazie di cuore Presidente Pino Carbone. Ciò che sei riuscito a fare rimarrà nella storia della Città di Palmi.
“Boys Palmi ‘78”
SUPERCOPPA CALABRIA:l’ultimissimo appuntamento adesso è per domenica prossima 26 aprile quando al “Lopresti”, il tempio del calcio, la Palmese affronterà la Cittanovese e il Trebisacce per aggiudicarsi la Supercoppa Calabria, trofeo che si disputa tra squadre vincenti i campionati di Eccellenza e Promozione calabrese girone A e B.
ALLA FINE DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA CALABRESESTAGIONE 2014/2015, ECCO I VERDETTI:
Promossa in Serie D: U.S. Palmese 1912.
Play-Off: Isola Capo Rizzuto – Scalea. La vincente affronterà la Vibonese già in finale.
Play-Out: Castrovillari – Bocale.
Retrocedono: Guardavalle e Corigliano.
Sigfrido Parrello