di Vittorio Massa – Un anticipo da dimenticare quello della Viola Reggio Calabria. I neroarancio crollano al Pala Hilton di Ferrara per 94-70, dominati sin dall’inizio da una Mobyt perfetta in entrambi le fasi del gioco. Ferrara ha confermato di avere un roster in grado di vincere il campionato con una stella, Kenny Haesbrouk, a brillare su tutti. Passi indietro rispetto alla vittoria con Tortona invece per la Viola più brutta della stagione. Il quintetto di Benedetto, oltre alle pessime percentuali dal campo, collezziona una serie infinita di palle perse e rimbalzi concessi, venendo costantemente punita dagli avversari.
Sin dai primi possessi è la Mobyt a fare la partita. I ferraresi si affidano al talento di Hasbrouck (10 punti solo nel primo periodo), sfruttando anche l’incredibile quantità di rimbalzi offensivi concessi da una Viola dormiente in difesa (12-7). Ferrara è attenta e intensa sui due lati del campo e grazie ai canestri di Benfatto, Amici e il solito Hasbrouck crea il primo break a fine periodo (25-16).
Anche nel secondo periodo la Viola conferma la poca lucidità. Troppe le palle parse dai neroarancio che vedono Ferrara scappare via. Mortellossi, seppur con gli americani in panchina, trova risorse importanti dalla panchina con Bottioni e Pipitone che tengono immutata l’intensità di una Mobyt che vola sul più 17 (38-21). Anche Huff si sblocca e Reggio sprofonda palesando un incredibile crollo psicologico (55-29).
Dopo l’intervallo Ferrara si adagia un po’ e regala tre canestri facili ad una Viola che però, a causa di due errori di Ammannato, non sfrutta il regalo e ripiomba immediatamente a distanze siderali. Hasbrouck segna e fa segnare dimostrando la sua leadership assoluta portando la Mobyt sul 74-43. A dieci dalla fine la storia del match è già abbondantemente scritta. Ferrara gestisce l’enorme vantaggio senza affanni portando ben cinque uomini in doppia cifra, la Viola è già con la testa sulla strada di casa. Termina 94-70.
Mobyt Ferrara – Viola Reggio Calabria 94-70
Ferrara: Huff 3 , Castelli 14, Ferri 12, Benfatto 13, Hasbrouck 24, Bereziartua, Bottioni 8, Amici 12, Casadei 4, Pipitone 4, Verrini, Proner. Coach Martellossi
Viola: Deloach 17, Casini 7, Azzaro 3 , Rezzano 4, Lupusor, Spissu 10, Rossi 2, Rush 17, Ammannato 10, Florio. Coach Benedetto